ArteArticoli HP

Musei di Torino, è boom di presenze: appena aperti riabbracciano migliaia di visitatori

1223
Tempo di lettura: 2 minuti

I Musei di Torino e dintorni riaprono dopo mesi di lockdown e ricevono il calore dei piemontesi. Venaria Reale e Museo Egizio primi in classifica per numero di ingressi

È boom di presenze nei Musei di Torino. Molti hanno scelto di riaprire il 2 giugno, in occasione della Festa della Repubblica, e hanno già registrato migliaia di visitatori.

I piemontesi hanno voluto festeggiare così: ritornando nei loro musei preferiti o approfittando della riapertura per visitare la mostra che già da tempo capeggiava nella to-do list.

E i numeri dei biglietti staccati lo confermano. Venaria Reale – tra i Giardini e la nuova mostra sul Barocco – ha ospitato 1400 utenti solo martedì, un vero e proprio trionfo!

Tutti visitatori di prossimità, visto che i confini regionali sono stati riaperti solo ieri, in attesa dei prossimi turisti.

Lo stesso si può dire per il Museo Egizio, con 1300 prenotazioni online andate sold-out in meno di 48 ore. I fortunati visitatori hanno potuto riscoprire le meraviglie della civiltà egizia gratuitamente: un regalo di bentornati offerto dal direttore Christian Greco.

Certo sono cifre che non hanno niente a che vedere con quelle dell’anno scorso. Ma con gli ingressi contingentati e tutte le limitazioni che il virus ha afflitto ai poli museali, sono comunque positivi.

Un segnale forte della voglia dei cittadini di riprendersi i luoghi della cultura dopo mesi di chiusura tra le mura di casa.

Boom di ingressi nei Musei torinesi: i cittadini tornano a frequentare i centri culturali

Per quanto riguarda gli altri Musei di Torino le presenze si attestano nell’ordine delle centinaia.

A Palazzo Madama, per la mostra su Mantegna, si sono registrati 343 ingressi solo il 2 giugno. A questi si somma il migliaio di biglietti staccati nei sei giorni di apertura dopo il lockdown.

Sempre martedì il Museo Nazionale del Cinema (dove rimane il biglietto ridotto per tutti) ne ha accolti 120, 166 Camera (il Centro Italiano per la Fotografia), 176 i Musei Reali.

Ci sono stati 111 visitatori al Museo dell’Automobile e 113 alla Pinacoteca Albertina (che al contrario degli altri poli ha segnato più ingressi quest’anno rispetto al 2 giugno del 2019).

Rimangono momentaneamente chiuse Gam e Mao per gli impianti di condizionamento dell’aria incompatibili con le norme anti-contagio.

In linea di massima i direttori dei Musei di Torino si dicono contenti dei risultati finora raggiunti e attendono con ansia il ritorno dei turisti.

Insomma, con tutte le dovute precauzioni, la stagione espositiva può finalmente riprendere offrendo nuovamente agli occhi dei visitatori le bellezze del nostro patrimonio artistico.


A Torino riaprono i musei, tra code e soldout, ma devono fare i conti con milioni di perdite

Tag
1223

Related Articles

1223
Back to top button
Close
Close