Articoli HPTrasporti

Aumentano i treni in Piemonte, rafforzati i collegamenti nazionali e internazionali: esordio per il Torino-Reggio Calabria

174
Tempo di lettura: 2 minuti

Tornano a un regime quasi normale i treni in Piemonte.

Dal 3 giugno ripartono, con una programmazione molto più rafforzata, i convogli che collegano la nostra regione internamente e a livello nazionale.

Ad anticipare tutti è stato Italo, che ha messo in circolazione ben sei nuovi treni ad alta velocità sulla linea Torino-Milano-Roma-Napoli. Una scelta necessaria per riattivare il collegamento di tutta la Penisola, da nord a sud.

Stesso discorso per i Frecciarossa, che riprendono le loro corse con una grandissima novità: il collegamento tra Torino e Reggio Calabria. Un esordio assoluto per questa linea, che porta l’alta velocità dal capoluogo piemontese a quello calabro.

Un esordio che ha anche un prestigio internazionale: è stato creato il più esteso collegamento dell’alta velocità in Europa, lungo un itinerario di circa 1300 chilometri.

Per ciò che riguarda il trasporto regionale, le linee dovrebbero tornare a coprire quasi il 75% dell’offerta di servizio per gli utenti, rispetto al periodo precedente all’inizio dell’emergenza. Dagli attuali 400 convogli si passerà agli oltre 550 previsti per la ripartenza, con 150 nuovi treni in circolazione ogni giorno. Particolare attenzione sarà riservata alla Torino-Milano, che vedrà la graduale introduzione di numerosi nuovi treni.

Non solo treni in Piemonte. C’è attesa per la ripartenza di Caselle

Oltre ai treni, si sta pensando anche alla ripartenza degli aerei.

L’aeroporto di Caselle tornerà a essere operativo a partire dal 15 giugno. Serviranno dunque ancora diversi giorni di attesa per poter tornare a volare da e verso Torino.

Aeroporto Torino Caselle
Aeroporto Torino Caselle

Gli spazi interni stati soggetti a modifiche, con un insieme di operazioni già avviate per rendere mettere totalmente in sicurezza l’aeroporto, come ha avuto modo di precisare Andrea Andorno. In una recente intervista, l’amministratore delegato di Sagat ha sottolineato come presto sarà possibile accedere in un ambiente sicuro e rispettoso delle disposizioni nazionali e locali, per garantire la sicurezza di tutti.

I voli riprenderanno il loro corso, seppur in misura ridotta, a partire dalla seconda metà del mese. Per bar e ristoranti interni occorrerà ancora un po’ di pazienza. I servizi di ristorazione e somministrazione potranno tornare operativi nel mese di luglio, con qualche settimana di ritardo.

Tag
174

Related Articles

174
Back to top button
Close
Close