AnimaliArticoli HP

Torna a nidificare il gipeto sulle Alpi Graie, il rapace che era stato dato per estinto nel 1913.

3816
Tempo di lettura: 2 minuti

Torna a nidificare il gipeto dopo decenni nelle Valli di Lanzo.

Scomparso da circa un secolo dalle Alpi, il gipeto, il più grande uccello nidificante d’Italia, è ora ritornato.

Con la sua apertura alare di quasi tre metri, il gipeto (Gypaetus barbatus) è il più grande uccello che si riproduce in natura a livello italiano, oltre che tra i più rari. 

Sparito dalle Alpi circa un secolo fa, a causa della persecuzione diretta a opera dell’uomo, il gipeto vi è ora ritornato grazie a un progetto di reintroduzione che ha richiesto circa 30 anni e tuttora in corso.

Gypaetus-barbatus
Torna a nidificare il gipeto sulle Alpi Graie, il rapace che era stato dato per estinto nel 1913.

La persecuzione

Le credenze popolari sono, tra le varie minacce alla bio-diversità, le più pericolose in assoluto.

Spesso riescono a influenzare profondamente il nostro rapporto con alcune specie.

Molti animali sono diventati oggetto di vere e proprie persecuzioni rinvigorite da credenze assurde e grottesche.

È in questo contesto alimentato dall’ignoranza che il maestoso gipeto cento anni addietro fu portato all’estinzione sulle Alpi.

Soprattutto a causa del nome ingiustamente affibbiatogli, ossia quello di “avvoltoio degli agnelli”, benché esso si nutra solo di ossa.

Questo animale era diffuso sulle principali catene montuose dell’Europa meridionale e centrale.

Lo sterminio perpetrato dagli allevatori preoccupati per il proprio bestiame l’hanno condotto a un rapidissimo declino

Oggi, dopo un secolo di assenza dai nostri cieli, è tornato a nidificare il gipeto sulle Alpi Graie.

Grazie a un programma di reintroduzione internazionale che circa trenta anni fa è stato avviato in alcuni Paesi dell’Unione Europea.

l_-il-fascino-del-gipeto
Torna a nidificare il gipeto sulle Alpi Graie, il rapace che era stato dato per estinto nel 1913.

Il gipeto

Il gipeto è un uccello appartenente al gruppo degli avvoltoi ma più simile a un grosso rapace tipo.

Questo splendido avvoltoio conduce una vita difficile:

  • depone le uova in condizioni climatiche proibitive
  • si nutre quasi esclusivamente di carcasse e ossa
  • alleva un solo pulcino all’anno. 

Il gipeto è un rapace di dimensioni imponenti. È infatti dotato di un’apertura alare di quasi 3 metri e il suo peso può arrivare fino a 7 chilogrammi.

Tanto da essere considerato l’avvoltoio di maggiori dimensioni tra quelli nidificanti in Europa.

Per fortuna ora torna a nidificare il gipeto sulle Alpi Graie. E il nuovo esemplare è stato battezzato “Belavrì“.

Il gipeto è stato fotografato sulla parete rocciosa che sovrasta la città di Balme, dove, peraltro è stato allestito un museo dedicato al rapace.

È un gran successo perché documenta la prima riproduzione in Piemonte del gipeto avvenuta con successo.

Frutto di un lungo lavoro di monitoraggio effettuato dal 2018 da un team di appassionati.

3816

Related Articles

3816
Back to top button
Close
Close