Articoli HPTerritorio

In provincia di Torino i manager dell’azienda donano parte dello stipendio agli operai in cassa

2462
Tempo di lettura: 2 minuti

La cassa integrazione non arriva: i vertici dell’azienda Denso di Poirino decidono di tagliarsi lo stipendio per aiutare gli operai

I manager dell’azienda donano parte dello stipendio agli operai in cassa integrazione.

Succede alle porte di Torino, e più precisamente a Poirino. La protagonista della vicenda è la DENSO Thermal Systems, leader mondiale della climatizzazione per veicoli.

Un colosso di 118500 mq e 1400 lavoratori che sono rimasti senza stipendio a causa dell’emergenza Coronavirus. Lo stabilimento di Poirino, infatti, ha dovuto fermare la produzione per due mesi e gli operai si sono ritrovati con le mani in mano, in attesa della cassa integrazione.

Di qui il gesto del ceo Marco Di Rao Marotta che ha voluto dare un aiuto concreto ai suoi dipendenti.

In provincia di Torino i manager dell’azienda donano parte dello stipendio agli operai in cassa (fonte foto: denso.com)

Nonostante il fatturato sia calato nell’ultimo anno, non poteva esimersi dall’offrire un contributo a tutti gli operai colpiti duramente dall’emergenza.

Ha così fondato un Premio di Risultato raccogliendo il 15-20% degli stipendi dei prossimi tre mesi dei 60 manager dell’azienda. A cui verrebbe aggiunto una parte di premio annuale che dovrebbero ricevere i vertici con la chiusura dell’anno fiscale.

In totale sarebbero circa 1,4 milioni di euro, l’equivalente di 250-350 euro in più al mese per ogni lavoratore in cassa.

Un fondo che andrà a tutti gli operai in cassa integrazione per più di 10 giorni. E che di certo andrà ad aiutare nel concreto un migliaio di famiglie affossate dal Coronavirus a Torino.

Un messaggio positivo di condivisione e solidarietà per riemergere tutti insieme dalla crisi e ripartire più uniti. Come una grande famiglia, nel pieno dello spirito aziendale.

Anche i sindacati si dicono contenti di un gesto simile e sperano che non si tratti di un caso isolato. Un buon esempio per il mondo industriale italiano, per citare Igor Albera della Fim Torino.

Certamente un’iniziativa che si spera possano emulare altre aziende.

Tag
2462

Related Articles

2462
Back to top button
Close
Close