Home Articoli HP Strisce blu gratis a Torino anche per gli accompagnatori dei disabili: grande...

Strisce blu gratis a Torino anche per gli accompagnatori dei disabili: grande novità dal Comune

Tempo di lettura: < 1 minuto

Strisce blu gratis a Torino anche per gli accompagnatori dei disabili: basterà esporre il foglio per i controlli

Le strisce blu saranno gratis a Torino anche per gli accompagnatori dei disabili.


Una grande novità che viene introdotta dal Comune, che ha approvato questa interessante modifica al regolamento. Una variazione alla disciplina, che è stata realizzata grazie alla proposta dell’assessora alla Mobilità Maria Lapietra.

Strisce blu gratis a Torino anche per gli accompagnatori dei disabili: grande novità dal Comune


Come ha avuto modo di ribadire la promotrice di questa iniziativa, l’obiettivo di questa nuova disposizione è quello di consentire di uscire e muoversi facilmente in città ai disabili e a tutti coloro che si attivano per accompagnarli. In questo modo è possibile offrire una possibilità a chi è più in difficoltà con gli spostamenti di sentire pienamente una maggiore inclusione sociale, viste le enormi peripezie con cui ci si trova a fare i conti ogni giorno.

Basti pensare, oltre alle barriere architettoniche, anche ai mezzi pubblici, in alcuni casi sovraffollati o non adeguati al trasporto comodo di persone con qualsiasi genere di disabilità.


Le modifiche che porteranno le strisce blu gratis a Torino anche per gli accompagnatori dei disabili


Entrando nel dettaglio, la nuova normativa prevede che le persone con disabilità titolari di contrassegno, ma prive di auto o patente, avranno il diritto di parcheggiare o di far parcheggiare gratis il veicolo dell’accompagnatore in tutte le aree di sosta a pagamento.


Non sono state poste limitazioni alle aree coinvolte e, inoltre, i beneficiari del provvedimento non avranno più l’obbligo di richiedere a Gtt l’apposito attestato, che ha una validità annuale.


L’unico obbligo che i soggetti interessati dovranno osservare sarà quello di dover esporre, nella parte anteriore del veicolo, il contrassegno di parcheggio per disabili, il permesso H. Si tratta dell’unica richiesta agli automobilisti e ai disabili, per fare in modo che, durante i controlli, gli addetti riconoscano le auto provviste del permesso.