Articoli HPTrasporti

Blocco del traffico, da domani si fermano anche i diesel euro 5: fermi oltre 650mila veicoli

3904
Tempo di lettura: 2 minuti

Blocco del traffico, da domani si fermano anche i diesel euro 5: ai box oltre 650mila veicoli tra città e provincia

Il primo blocco del traffico a Torino del 2020 sarà quello di domani.
Nella giornata di oggi, martedì 7 gennaio, infatti, i veicoli maggiormente inquinanti saranno sottoposti alle limitazioni indette dal Comune di Torino.
L’amministrazione comunale disporrà il divieto di circolazione per la categoria diesel euro 5, che non potranno viaggiare tra le 08:00 e le 19:00 in caso di trasporto di persone e tra le 08:30 e le 14:00 e tra le 16:00 e le 19:00 per quanto riguarda i veicoli commerciali.
Blocco del traffico, da domani si fermano anche i diesel euro 5: fermi oltre 650mila veicoli
Blocco del traffico, da domani si fermano anche i diesel euro 5: fermi oltre 650mila veicoli
Saranno fermi, come sempre, i benzina, gpl e metano Euro 0, i diesel Euro 0 e 1, che non possono girare durante nessun giorno dell’anno, contando anche i festivi, 24 ore su 24. Stesso discorso per i diesel Euro 2, che per tutto l’anno non possono circolare dalle 08:00 alle 19:00, dal lunedì al venerdì. Meno colpiti i diesel Euro 3, fermi dal lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 19:00, fino al prossimo 31 marzo.
Stop anche per euro 4, che sono fermi provvisoriamente come gli euro 5. Queste due categorie devono rispettare le norme che valgono generalmente per i diesel euro 3. Saranno dunque fermi oltre 650mila veicoli, dei quali circa 166mila euro 5. Lo stop riguarderà anche 22mila auto benzina euro 1.

Le condizioni dell’aria e le previsioni del meteo per determinare il blocco del traffico a Torino

L’estensione del blocco del traffico è dovuta alle rilevazioni di queste ultime due settimane.
Il Comune aveva stabilito che le limitazioni fossero rimosse dal 31 dicembre 2019 al 2 gennaio 2020.
La reintroduzione sarà necessaria da domani, visto che le analisi di Arpa hanno evidenziato uno sforamento dei limiti di Pm10 per undici giorni consecutivi. Per introdurre nuovi blocchi, in genere, bastano solo quattro giorni in cui il livello del pm10 supera i 50 microgrammi per metro cubo. Una condizione che si verifica ormai dal 27 dicembre senza alcuna interruzione.
Insomma, la situazione relativa allo smog dato dai mezzi non sembra mostrare grandi variazioni e miglioramenti. Le condizioni dell’aria, anzi, potranno portare a misure sempre più rigide per limitare l’inquinamento in città.
Le previsioni del meteo dei prossimi giorni escludono la possibilità di limitare le misure intraprese, visto che non sono in arrivo precipitazioni e fenomeni in grado di portare miglioramenti.
Per gli aggiornamenti su eventuali cambiamenti bisognerà attendere giovedì 9 gennaio.

Tag
3904

Related Articles

3904
Back to top button
Close
Close