Articoli HPInnovazione

Piero Angela sogna per Torino un Museo della Tecnologia di ieri e di oggi

794
Tempo di lettura: 2 minuti

Piero Angela sogna per Torino un Museo della Tecnologia di ieri e di oggi

Un Museo per Torino sulla Tecnologia di ieri e di oggi, è il grande progetto di Piero Angela per la sua amata città natale.

Ha vissuto 27 anni a Torino, dove ha iniziato a lavorare per la radio, trampolino di lancio per la sua carriera che lo portò poi lontano dal capoluogo piemontese.

Da qualche anno, tuttavia, Piero Angela sta lanciando numerosi progetti sul territorio torinese.

Uno di questi è il ciclo di incontri “Prepararsi al futuro”, curato dallo stesso Piero Angela e da Piero Bianucci, in collaborazione con Compagnia di San Paolo e l’Ufficio scolastico regionale per il Piemonte. Si svolge al Politecnico di Torino e punta a trasformare i giovani più promettenti nella classe dirigente di domani. Arrivato alla terza edizione, il modello torinese è stato poi adottato dalle Università di Roma Tor Vergata e di Trento.

Il programma prevede dodici interventi riuniti in sei incontri che hanno come denominatore comune l’ambiente e la sostenibilità.

Piero Angela interverrà sul tema dell’accelerazione della tecnologia e su quello centrale dell’educazione e della cittadinanza. È atteso a Torino il 14 gennaio per presentare la sua idea dello sviluppo tecnologico.

L’idea di Piero Angela di un Museo della Torino tecnologica del passato e del futuro

Proprio da qui ha origine la sua idea di un Museo della Tecnologia di ieri e di oggi. “Per ora il museo della tecnologia di ieri e di oggi è solo un progetto nella mia mente, siamo ancora allo stato giurassico – chiarisce Piero Angela – bisognerà trovare la sede e gli sponsor”.

Ma è tanta la voglia di dare prestigio alla città di Torino. La tecnologia e l’innovazione sono di casa nel capoluogo piemontese. Sin dalla nascita a metà Settecento dell’Accademia delle Scienze, che radunava gli influencer della cultura scientifica internazionale, dal matematico Luigi Lagrange agli illuministi francesi come Jean Baptiste d’Alembert. Fino ad arrivare alle eccellenze riconosciute internazionalmente come il Politecnico di Torino e i centri di ricerca aerospaziali.

Qual è la sede ideale del Museo della Tecnologia di Ieri e di Oggi? Su questo Piero Angela non vuole sbilanciarsi: “Sono abituato a parlare quando le cose si concretizzano: in questo caso il percorso è ancora molto lungo e magari non si realizzerà mai”.

Ma siamo pronti a scommettere che i torinesi non abbandoneranno mai la speranza di veder realizzato un progetto dell’amatissimo Piero Angela.

Tag
794

Related Articles

794
Back to top button
Close
Close