Home Arte A Torino due versioni dell’Autoritratto di Leonardo da Vinci in mostra sotto...

A Torino due versioni dell’Autoritratto di Leonardo da Vinci in mostra sotto Natale

Autoritratto Leonardo Torino
A Torino due versioni dell'Autoritratto di Leonardo da Vinci in mostra sotto Natale
Tempo di lettura: 1 minuto

A Torino due versioni dell’Autoritratto di Leonardo da Vinci in mostra sotto Natale. La Tavola Lucana e l’Autoritratto, oggetto di contesa tra il Mastio della Cittadella e la Biblioteca Reale

La città di Torino ha confezionato un regalo di Natale davvero speciale per gli amanti dell’arte: torna Leonardo da Vinci e il suo autoritratto.

Dopo l’esposizione “Leonardo da Vinci: disegnare il futuro”, che ha riscosso un grande successo, l’Autoritratto viene riproposto dalla Biblioteca Reale. Dal 10 dicembre 2019 all’8 marzo 2020, Torino accoglie “Il tempo di Leonardo”.

Per godersi l’opera, tuttavia, sarà necessario prenotare la visita: l’Autoritratto, infatti, verrà collocato all’interno del caveau della Biblioteca Reale di Torino.  E nella camera blindata saranno ammesse solo 25 persone alla volta. Qui, oltre all’Autoritratto saranno esposte altre opere di Leonardo.

adv

Ma perché questa scelta?
La risposta è semplice. Dal momento che l’Autoritratto di Leonardo è rimasto esposto alla luce per tutto luglio, l’unico modo per poterlo mettere in mostra è all’interno dell’ambiente controllato del caveau della Biblioteca Reale. Si tratta di un piccolo sacrificio che permetterà però di ottenere un risultato molto più grande. Ovvero quello di preservare un’opera unica nel suo genere, che tutta Europa ci invidia.

Correlato:  Morto a Torino l'uomo più longevo d'Italia: aveva 110 anni

Contemporaneamente… un’altra mostra su Leonardo al Mastio della Cittadella

Grandi aspettative anche per “Leonardo da Vinci, i volti del genio”, una mostra organizzata presso il Mastio della Cittadella. Inizierà il 7 dicembre, andrà avanti fino al 31 maggio 2010,  e avrà come opera centrale la Tavola Lucana, l’altro celebre autoritratto di un giovane Leonardo. Questo dipinto, nonostante la sua incerta attribuzione, è oggetto del desiderio di moltissime capitali dell’arte europea.

Si tratta di una vera e propria conquista per Torino che, per volere di Piemonte Musei, Musei Reali e l’organizzazione Re-Interpreta, può esibire ben due degli autoritratti attribuiti a Leonardo da Vinci.

Sotto un altro punto di vista invece sta per aprirsi un derby tra Mastio della Cittadella e Biblioteca Reale che gioverà a turisti e curiosi. Infatti, a prescindere dalle attribuzioni, per la prima volta due capolavori del genio di da Vinci saranno esposti nella stessa città in contemporanea e in due luoghi diversi.