Home Enogastronomia Matsurita di Tokyo, il take away giapponese a Torino

Matsurita di Tokyo, il take away giapponese a Torino

Foto tratta dalla pagina facebook del ristorante
Tempo di lettura: 1 minuto

In via san Massimo 36, nel centro della nostra città, sorge il ristorante Matsurika di Tokyo, un locale tipico giapponese take away.

Alla scoperta della tradizione giapponese

Il Matsurika di Tokyo, così come altri locali nel centro e nella periferia di Torino, si propone di portare in città la cultura della cucina giapponese.

Negli ultimi decenni si è diffusa l’idea che il sushi sia il principale simbolo della cultura gastronomica di questo paese, specialmente grazie alla diffusione di molti “all you can eat”.

adv

I ristoranti come il Matsurika di Tokyo invece, si propongono di portare a Torino una visione più ampia della cucina giapponese, diffondendo piatti e tradizioni attualmente sconosciuti dai più, ma radicati nella storia del paese del Sol Levante.

Matsurika di Tokyo, alcuni dei piatti

Uno dei piatti più famosi della cucina tradizionale giapponese è il Donubri, una sostanziosa ricetta dove carne, pesce e verdure vengono serviti su un letto di riso.

Tra le gustose ricette troviamo poi ravioli Gyoza, farciti di carne o di verdure a seconda delle preferenze, nonché le polpette ripiene di polpo e verdure (i Takoyaki).

Oltre a questi piatti tipici si possono gustare anche piatti a base di manzo, maiale, salmone e verdure, fino a gustosi dessert della tradizione, come ad esempio il Dorayaki, una varietà di pancakce servito con marmellata di Azuki.

Con cuochi e personale giapponesi al Matsurika di Tokyo ci si può davvero sentire come in un locale take away tipico della cultura del Giappone.

In via San Massimo si può dire sia sorto un luogo in cui torinesi e turisti possono immergersi nella cultura culinaria del Sol Levante, in un’atmosfera elegante e allo stesso tempo informale, dove tradizione e take away si trovano sotto la Mole.

Ulteriori informazioni sul sito del ristorante. 

Correlato:  Ricetta per preparare i Tajarin alla piemontese