Home hp1 FCA pensa alla nuova Punto grazie alla fusione con PSA: potrà essere...

FCA pensa alla nuova Punto grazie alla fusione con PSA: potrà essere proposta come crossover

FCA pensa alla nuova Punto grazie alla fusione con PSA: potrà essere proposta come crossover
FCA pensa alla nuova Punto grazie alla fusione con PSA: potrà essere proposta come crossover
Tempo di lettura: 2 minuti

La nuova Punto può tornare grazie alla fusione FCA-PSA: potrà essere realizzata in versione crossover

Per FCA, la fusione PSA rappresenta una nuova svolta, che potrebbe portare a ragionare sulla nuova Punto.
La famosissima vettura dello storico brand torinese, infatti, era stata archiviata nel 2018. L’uscita di produzione della Grande Punto ha di fatto lasciato un vuoto improvviso e non ancora colmato per la casa sabauda.
Ora, con l’unione con il gruppo francese, il gruppo italo-americano sta valutando una nuova soluzione per rilanciare una quarta versione di questa auto tanta amata dagli italiani (e non solo).
FCA pensa alla nuova Punto grazie alla fusione con PSA: potrà essere proposta come crossover
FCA pensa alla nuova Punto grazie alla fusione con PSA: potrà essere proposta come crossover
Per mettere in pratica questo progetto, FCA avrà bisogno dell’aiuto del Gruppo PSA, con il quale la casa torinese riproporrà uno dei suoi più grandi successi di sempre.
A fare da base per questo progetto sarà il pianale CMP di Peugeot 208, DS 3 Crossback e Opel Corsa, funzionale per ospitare sia i motori classici, sia quelli elettrici.
L’obiettivo del neonato gruppo è quello di non generare una concorrenza con la Peugeot 208, la Citroen C3 e la Opel Corsa. Anzi. La Punto potrebbe rinunciare alle innovazioni delle strumentazioni digitali e presentarsi sul mercato come un’alternativa a basso prezzo, con spazi interni ed esterni più contenuti.
In alternativa, come riporta il sito Passione Auto Italiane, si potrà vedere una Punto rivoluzionaria, rinunciando alla sua tradizione da veicolo hatchback cinque porte di lunghezza vicina ai 4 metri. Tornerebbe sul mercato come piccolo crossover economico, per puntare su un settore di mercato che sta riscuotendo grande successo.

Altri progetti per la nuova Punto

L’ipotesi di una nuova Punto era già stata portata avanti con insistenza durante il periodo di trattativa con Renault.
La Punti avrebbe dovuto condividere la piattaforma di costruzione della Renault Clio. Proprio da qui sarebbe dovuta nascere la nuova generazione della vettura, che avrebbe beneficiato di questa base insieme alla Dacia Sandero e la Renault Captur, nelle versioni del 2020.
In un vecchio render Motorionline aveva anche proposto una foto di una possibile versione della Punto, che presentava linee meno tondeggianti e più coraggiose, che rappresenterebbero un taglio netto con il passato.
(Foto del render di Motor 1 dal sito www.passioneautoitaliane.com)
Correlato:  Sagre di luglio 2019 in Piemonte: le fiere del mese delle vacanze estive