Home Articoli HP Ospedale Molinette, eseguito un trapianto a cuore fermo: salvi quattro pazienti

Ospedale Molinette, eseguito un trapianto a cuore fermo: salvi quattro pazienti

Ospedale Molinette, eseguito un trapianto a cuore fermo: salvi quattro pazienti
Ospedale Molinette, eseguito un trapianto a cuore fermo: salvi quattro pazienti
Tempo di lettura: 1 minuto

Ospedale Molinette, un trapianto a cuore fermo salva quattro persone: intervento di rapido e complesso

L’Ospedale Molinette è stato, ancora una volta, protagonista di un intervento davvero incredibile.
Nella struttura ospedaliera della Città della Salute è andato in scena un trapianto al limite del miracoloso. Un uomo, deceduto per infarto, ha salvato la vita a quattro persone mediante il trapianto dei suoi organi. La procedura, però, è stata fuori dall’ordinario.
Ospedale Molinette, eseguito un trapianto a cuore fermo: salvi quattro pazienti
Ospedale Molinette, eseguito un trapianto a cuore fermo: salvi quattro pazienti
La cessazione dell’attività cardiaca non ha consentito ai medici di operare, come di consueto, con il sistema cardiovascolare funzionante. Pertanto, gli specialisti coinvolti hanno dovuto riattivare il flusso sanguigno mediante circolazione extracorporea, partendo dall’addome. Il che ha determinato la possibilità di riutilizzare gli organi, evitando il loro deterioramento in tempi rapidi.

Risultato dell’intervento perfettamente riuscito all’Ospedale Molinette

I dottori impegnati nell’operazione hanno dovuto ugualmente procedere molto in fretta nell’espianto e nel trapianto degli organi.
Alla fine, il paziente defunto ha contributo in maniera fondamentale al salvataggio di quattro vite. Sono stati eseguiti un trapianto di fegato, un trapianto di polmone e due trapianti di rene. Un lieto finale in una vicenda piuttosto triste.
La grande operazione avvenuta alle Molinette è stata una delle poche che avvengono in Italia utilizzando questo metodo. Quella del trapianto da donatore a cuore fermo è una pratica che conta, ogni anno, poche decine di casi nel nostro Paese.
Basti pensare che, nel 2018, sono stati appena 47 gli interventi di questo genere. Una tendenza in crescita rispetto agli anni scorsi (furono 32 nel 2017), ma non ancora consolidata. Segnale che, comunque, alle Molinette ci sono tutti i presupposti per eseguire qualsiasi genere di trapianto, visti anche i record collezionati da questo fiore all’occhiello della sanità locale.
Una garanzia di qualità, che ogni giorno si conferma sempre più affidabile per ogni evenienza.
Correlato:  Torna a Torino M'illumino di meno: spente le luci della Mole e della Chiesa di Santa Maria a Monte