Animali

Invasione di serpenti a Torino: in città anche altri rettili, sempre più numerose le segnalazioni

74314
Tempo di lettura: < 1 minuto

Invasione di serpenti a Torino: avvistati in città anche altri rettili, sempre più numerose le segnalazioni dei cittadini

È sempre più facile vedere serpenti a Torino.
Nel capoluogo piemontese, da un oltre un mese, sta vivendo un fenomeno non proprio normalissimo, almeno per ciò a cui sono abituati i torinesi.
Il quartiere maggiormente interessato da questa anomalia è Borgo Vittoria. Qui sono state effettuate alcune segnalazioni da parte dei residenti, con i casi più eclatanti registrati in via Mondrone e in via Sospello. Si trattava dei famosi animali striscianti, attaccati ai citofoni o in movimento al suolo.
Anche le cittadine della provincia, come Nichelino, hanno avuto dimostrazione di questo strano fenomeno, che sembra essere maggiormente marcato in questo ultimo periodo.
 

I motivi degli avvistamenti dei serpenti a Torino e di altri rettili

In città, in questo primo scorcio di autunno, si sono fatti vedere, oltre ai serpenti, anche altri rettili.
I cittadini, spaventati giustamente da questi strani incontri, possono però stare tranquilli. Il più delle volte si tratta di esemplari innocui, che, a loro volta, sono intimoriti dalla presenza dell’uomo nell’ambiente.
Invasione di serpenti a Torino: in città anche altri rettili, sempre più numerose le segnalazioni
Invasione di serpenti a Torino: in città anche altri rettili, sempre più numerose le segnalazioni
Spesso e volentieri, questi animali si spostano dal loro habitat per cercare una temperatura più mite in città. In queste settimane, infatti, è stato possibile godere di un caldo ancora percettibile, con temperature vicine ai 20 gradi. In questo contesto, i serpenti giungono alla ricerca di un ambiente meno rigido, per affrontare al meglio i periodi più freddi dell’anno.
 
Insomma, gli avvistamenti dei serpenti potrebbero far impallidire i torinesi, che però possono mantenere la calma: si tratta di animali in cerca di calore. I casi e le segnalazioni potranno prossimamente essere più numerosi, ma, in ogni caso, non c’è nulla di cui preoccuparsi.
(Foto tratta da Imperial Bulldog)

Tag
74314

Related Articles

74314
Back to top button
Close
Close