Home Articoli HP Aprirà a Torino FCA Battery Hub: le batterie delle auto elettriche prodotte...

Aprirà a Torino FCA Battery Hub: le batterie delle auto elettriche prodotte in città

Aprirà a Torino FCA Battery Hub: le batterie delle auto elettriche prodotte in città
Aprirà a Torino FCA Battery Hub: le batterie delle auto elettriche prodotte in città
Tempo di lettura: 2 minuti

A Torino FCA Battery Hub sarà la grande novità del gruppo: in città sorgerà il centro in cui saranno costruite le batterie per i veicoli elettrici

Sarà aperto a Torino FCA Battery Hub.
Il gruppo italo-americano ha deciso di portare nella città di origine del marchio trainante la produzione delle batterie delle auto elettriche.
Una scelta importante, che mette definitivamente il capoluogo piemontese al centro del progetto di riammodernamento delle produzioni. Un occhio al futuro, in cui Torino dovrà essere assoluta protagonista con tanti punti di riferimento nel tessuto della produzione ecologica e innovativa.
Aprirà a Torino FCA Battery Hub: le batterie delle auto elettriche prodotte in città
Aprirà a Torino FCA Battery Hub: le batterie delle auto elettriche prodotte in città
A conferma di ciò sono arrivate le parole di Pietro Gorlier. Il responsabile delle attività europee di Fiat Chrysler Automobiles ha annunciato che il centro sarà realizzato nella prima parte del 2020. Non solo produzione, ma anche tanta formazione: qui verranno istruiti i migliori talenti, da avviare alle carriere interne per mantenere sempre alti standard di qualità.

Le prossime mosse: a Torino FCA Battery Hub sarà solo uno dei tasselli di crescita

FCA, a Torino e in tutta Italia, porterà avanti il suo piano di investimenti già programmato.
Da qui al 2022, il gruppo sarà impegnato a investire nel nostro Paese e, più nello specifico, nel capoluogo piemontese, circa 5 miliardi di euro. L’obiettivo è quello di far raggiungere la piena occupazione agli stabilimenti locali.
Nelle scorse settimane era stata anticipata la volontà di rilanciare i siti produttivi torinesi e italiani in generale, con nuove produzioni. L’elettrico, che dovrà rappresentare la locomotiva del rilancio occupazionale. Una prospettiva che affascina il Piemonte e gli amministratori locali, su tutti Alberto Cirio, nuovo presidente della Regione. Scenari positivi confermati anche dal sindaco di Torino Chiara Appendino e dal sopracitato Pietro Gorlier.
Il cavallo di battaglia sarà indubbiamente la 500 elettrica, che presto sarà prodotta a Mirafiori. I lavori per allestire e adeguare gli impianti sono già stati realizzati. Si attende solo il via alla produzione, che darà grande slancio allo stabilimento simbolo di Fiat.
Prossimamente si penserà alla Centoventi, vettura già esposta in più occasioni internazionali, che affiancherà la Panda. Un’auto che pare aver riscosso un discreto gradimento, visti gli apprezzamenti belle uscite.
A beneficiare di questi cambiamenti sarà il Piemonte, che si attrezzerà con una soddisfacente rete di fornitori, che costituiranno il nuovo indotto. Sono attese ricadute economiche ed occupazionali, che contribuiranno alla ripresa economica di Torino e della regione.
Correlato:  Multe, novembre e dicembre mesi da record a Torino per le sanzioni