Home Articoli HP Le piste ciclabili a Torino funzionano: migliaia di passaggi, record in corso...

Le piste ciclabili a Torino funzionano: migliaia di passaggi, record in corso Francia

Le piste ciclabili a Torino funzionano: migliaia di passaggi, record in corso Francia
Le piste ciclabili a Torino funzionano: migliaia di passaggi, record in corso Francia
Tempo di lettura: 2 minuti

Le piste ciclabili a Torino funzionano: migliaia di passaggi, record in corso Francia (oltre 3mila)

Il Comune ha iniziato a rilevare i passaggi nelle piste ciclabili a Torino.
L’amministrazione comunale ha deciso di attivarsi concretamente per visionare in maniera diretta gli effetti e le potenzialità dei percorsi in città. Il tutto grazie ai fondi Pon Metro, che permettono a Palazzo Civico di eseguire questi controlli con un buon budget a disposizione.
Nello specifico, le rilevazioni sono state effettuate su quattro piste ciclabili. Parliamo di quelle di corso Castelfidardo, via Bertola, Lungo Dora Siena e corso Francia. Proprio quest’ultima risulta essere la più battuta, con i passaggi che superano anche le 3mila e 500 unità nelle ore di punta. Un numero davvero impressionante, se si pensa che il totale complessivo si è attestato a quota 8mila.

Le piste ciclabili a Torino in cui non ci sono stati controlli

L’amministrazione comunale si è detta soddisfatta di quanto è stato raccolto dai dati.
Le piste ciclabili a Torino funzionano: migliaia di passaggi, record in corso Francia
Le piste ciclabili a Torino funzionano: migliaia di passaggi, record in corso Francia
I numeri, infatti, hanno ampiamente rispettato le aspettative, fornendo anche spunti sugli sviluppi futuri. L’idea è quella di rafforzare la rete di piste, come dimostrano le ultime novità in alcuni viali finora poco coperti dal servizio o addirittura privi di esso. Questo per venire incontro alla sempre maggiore domanda, con l’aumento graduale di fruitori del mezzo ecologico per eccellenza.
Nelle rilevazioni, però, come è stato fatto notare da alcuni cittadini, mancano le nuove ciclabili di via Nizza e corso Lecce. Due opere molto chiacchierate, per diversi motivi.
In via Nizza sono state parecchie le proteste per i disagi alla viabilità e il restringimento della carreggiata. In corso Lecce, invece, i pareri contrari sono arrivati dai residenti, vista la modalità di disposizione del tracciato. Quest’ultimo penalizza, secondo molti abitanti dell’area, il transito delle auto e le attività commerciali presenti.
Per queste due ciclabili, il Comune ha promesso future rilevazioni nelle prossime settimane. Nel frattempo, si sta ragionando sulla nuova pista corso Potenza, che presto potrebbe vedere la luce.
Correlato:  Sanità, l'IRCCS di Candiolo premiato per le sue ricerche contro i tumori alla mammella