Home Articoli HP Gli Insuperabili di Chiellini contro il cyberbullismo: Berry sfida i bulli del...

Gli Insuperabili di Chiellini contro il cyberbullismo: Berry sfida i bulli del web

Gli Insuperabili di Chiellini contro il cyberbullismo: Berry sfida i bulli del web
Gli Insuperabili di Chiellini contro il cyberbullismo: Berry sfida i bulli del web
Tempo di lettura: 1 minuto

Gli Insuperabili di Chiellini contro il cyberbullismo: il giovane Berry, attaccato da una serie di critiche sui social per la sua somiglianza con Frank Ribery, sfida i bulli del web

Gli Insuperabili di Chiellini non temono niente e nessuno, né la disabilità né tantomeno la mancanza di intelligenza e di sensibilità della gente.
Gli Insuperabili di Chiellini contro il cyberbullismo: Berry sfida i bulli del web
Gli Insuperabili di Chiellini contro il cyberbullismo: Berry sfida i bulli del web
È l’esempio di Berry, 30enne titolare della squadra degli Insuperabili, team di ragazzi disabili coordinati dal difensore bianconero Giorgio Chiellini.
Alcune settimane fa Berry, da buon tifoso bianconero, era in fila in attesa dell’arrivo neo acquisto gallese Aaron Ramsey per fare un selfie col nuovo giocatore della Vecchia Signora.
Una volta scattata la foto, Berry l’ha condivisa con orgoglio e soddisfazione sui suoi profili social.
Da qui è iniziato il caos. Infatti, la foto non è passata inosservata, vista la marcata somiglianza tra Berry e il grande campione francese Frank Ribery, e sono iniziati i commenti infelici e gli insulti.
L’ennesimo triste episodio di cyberbullismo che però non ha abbattuto Berry.
Così, grazie alla collaborazione dello youtuber e comico Edoardo MeccaBerry ha lanciato la sfida ai “leoni da tastiera” invitandoli ad un confronto sul campo in un torneo di tre partite tre contro tre che si disputerà in autunno a Milano.
Insomma, un bel progetto dato che la Onlus sostiene ben 13 academy di calcio per atleti disabili in tutta Italia
 
L’iniziativa è nata a Torino nel 2012 sul modello inglese di Football For Disabled con l’obiettivo di portare in campo chi ha disabilità affettiva, cognitiva, emotiva, comportamentale, fisica, motoria e relazionale. 
 
Dunque, l’appuntamento è per il prossimo autunno con la partita di Berry contro il cyberbullismo, già vinta in partenza dal giocatore degli Insuperabili.
(Foto tratta da Insuperabili Onlus)
Correlato:  Caselle, l'Inghilterra supera la Germania tra i Paesi esteri raggiunti