Home Articoli HP Torino, al via la riqualificazione delle Gallerie Snos: il centro si chiamerà...

Torino, al via la riqualificazione delle Gallerie Snos: il centro si chiamerà Officine S

Torino, al via la riqualificazione delle Gallerie Snos: il centro si chiamerà Officine S
Torino, al via la riqualificazione delle Gallerie Snos: il centro si chiamerà Officine S
Tempo di lettura: 1 minuto

Al via i lavori di riqualificazione delle Gallerie Snos di corso Mortara a Torino: il centro si chiamerà Officine S e l’inaugurazione è prevista per il prossimo autunno

Sono iniziati i lavori di riqualificazione delle Gallerie Snos.
Torino, al via la riqualificazione delle Gallerie Snos: il centro si chiamerà Officine S
Torino, al via la riqualificazione delle Gallerie Snos: il centro si chiamerà Officine S
A breve il nome della galleria commerciale di corso Mortara non sarà più Snos, ma Officine S.
Negli ultimi tre anni sono stati i negozi ad aver abbassato la saracinesca, in particolare bar e ristoranti, mentre il parrucchiere, l’estetica e l’abbigliamento sono sopravvissuti.
Hanno tenuto duro anche i due supermercati all’interno della galleria, Il Gigante e il Lidl.
I lavori per la riqualificazione, curati dal gruppo Policentro, sono appena iniziati.
L’inaugurazione del nuovo centro è in programma per il prossimo autunno.
Un tempo il complesso, ospitava le Officine Savigliano. Ora il corridoio di 280 metri che ne è stato ricavato accoglierà nuovi locali.
Il progetto vede l’arrivo di botteghe alimentari, nuovi negozi e un nuovo polo dello street food con tanti ristoranti, ma i brand non sono ancora noti.
Inoltre, nella nuova galleria ci sarà una ricca programmazione di eventi e mercatini.
Gli interventi interesseranno anche l’esterno della galleria.
Il restyling prevede la realizzazione di dehors e nuovi ingressi al parcheggio della galleria commerciale, i quali agevoleranno il passaggio e l’accesso dei clienti.
L’operazione avrà anche un importante ricaduta in termini occupazionali con 370 nuovi posti di lavoro e 250 nuovi assunti.
Dunque, le Gallerie Snos si apprestano a vivere una rinascita che porterà dei benefici in tutta l’area e in città.
Correlato:  Torino festeggia 13 anni di gemellaggio con Nagoya