Home Ambiente Torino, il Parco Stura rinasce: da luogo di spaccio e degrado a...

Torino, il Parco Stura rinasce: da luogo di spaccio e degrado a prima foresta urbana

Torino, il Parco Stura rinasce: da luogo di spaccio e degrado a prima foresta urbana
Torino, il Parco Stura rinasce: da luogo di spaccio e degrado a prima foresta urbana
Tempo di lettura: 1 minuto

Torino, il Parco Stura rinasce sotto una nuova luce: da luogo di spaccio e degrado a prima foresta urbana a disposizione dei cittadini

Torino, il Parco Stura rinasce sotto una nuova luce.
Il cosiddetto “Tossic Park” di Torino, sulla riva sud della Stura, luogo lasciato in balia di spaccio e degrado, si trasforma nella prima foresta urbana della città.
Mercoledì 5 giugno il nuovo Parco Stura è stato inaugurato dalla Sindaca Chiara Appendino con il ministro dell’Ambiente Sergio Costa
Nello specifico, il nuovo bosco a disposizione dei cittadini accoglie 700 alberi e 300 arbusti di 32 specie tipiche della pianura piemontese.
La prima foresta urbana, nata con il sostegno di Fpt Industrial SpA, brand del Gruppo Cnh Industrial, sarà un’area di sperimentazione, monitoraggio e ricerca dei vantaggi ambientali sulla qualità dell’aria e la salute dei cittadini.
Tra le 700 piante ospitate dal parco, ve ne sono 70 che sono state inserite nella sperimentazione di Cocoon, un prodotto che consiste in un serbatoio d’acqua interrato alla base della pianta da utilizzare per ridurre la necessità dei bagnamenti.
Questa sperimentazione fa parte del progetto Green Link, che a sua volta è parte integrante del programma europeo Life finanziato dall’Unione Europea.
Si stima la foresta urbana porti a una riduzione di 10 tonnellate di CO2, l’equivalente di quella prodotta da 120mila bottigliette d’acqua da mezzo litro.
Dunque, grazie a questa riqualificazione del verde di Parco Stura, la città dà nuova vita a questo angolo di periferia di Torino.
(Foto tratta da Torino News 24)
Correlato:  Torna il Festival della tv a Dogliani: presenti grandi ospiti, tra cui Fiorello