Articoli HPTrasporti

Arrivano a Torino i risciò per visitare la città: partono i primi in centro, aumenteranno col tempo

4278
Tempo di lettura: < 1 minuto

Arrivano a Torino i risciò: i turisti potranno visitare la città con questi particolari mezzi, saranno inizialmente pochi e aumenteranno nel tempo

Arrivano a Torino i risciò.
Una grande e interessante alternativa per la mobilità dei turisti in città, che potranno beneficiare di questi mezzi per i propri spostamenti.
Il capoluogo piemontese emula così altri grandi città e centri turistici, da tempo dotati di questi mezzi ecologici e caratteristici.
Nello specifico, i risciò si aggireranno per le vie e per le piazze centrali. I tricicli a pedalata assistita saranno dunque operativi nelle zone più gettonate per i turisti e nelle aree con minor passaggio veicolare.
Per quanto riguarda i conducenti di questi veicoli, nei mesi scorsi sono state aperte in Comune le iscrizioni per partecipare al concorso pubblico, che avrebbero dovuto assegnare ben 12 autorizzazioni agli aspiranti conducenti. Le concessioni, conferite per la prestazione di un servizio turistico di trasporto di persone con velocipedi, sono state invece assegnate in quantità inferiore rispetto al previsto.
Già, perché, almeno inizialmente, saranno solo tre i risciò circolanti in città. Sono stati assegnati alla società Bici-T srl, che ha ottenuto le autorizzazioni per il massimo dei posti che un’impresa può ottenere. I suoi mezzi partiranno vicino alla Mole Antonelliana (in via Montebello, uno solo di questi) e da piazza Carignano (due mezzi). Gireranno per il centro storico e faranno ritorno ai punti di partenza, seguendo itinerari precisi e prestabiliti. Il servizio avrà un costo di circa 40 euro all’ora.

Tag
4278

Related Articles

4278
Back to top button
Close
Close