Articoli HPTerritorio

Torino, piazza Baldissera: uno studio del Politecnico conferma che il problema è la portata massima dei veicoli

7259
Tempo di lettura: < 1 minuto

Torino, piazza Baldissera: gli esperti del Politecnico hanno trovato il problema che affligge la piazza

Torinopiazza Baldissera, nell’ultimo periodo, rappresenta una delle note dolenti della viabilità cittadina.
Secondo un studio condotto dagli esperti del Politecnico di Torino, il vero problema che affligge la rotonda della piazza è la portata massima dei veicoli in transito, in particolar modo nelle ore di punta.
I risultati di questi studi sono stati presentati e spiegati dal gruppo di ricerca del Poli nel corso dell’ultima seduta della Commissione Urbanistica.
Lo studio si è svolto con simulazioni di scenari a breve termine.
Nello specifico, se ai 4.400 veicoli attualmente in transito, si sommassero altre 300 unità ogni ora, l’unica soluzione sarebbe quella di chiudere gli accessi alla piazza.
Sostanzialmente, si dovrebbe chiudere al traffico una corsia su corso Venezia, una su corso Vigevano e l’ingresso da via Cecchi. Tutte queste modifiche alla viabilità della piazza avvicinerebbero le prestazioni della rotatoria alla stato attuale.
La ricerca del Politecnico non cadrà nel vuoto, ma verrà utilizzata dal Comune di Torino che metterà in pratica i consigli relativi agli studi.
Tuttavia, corso Venezia riaprirà al traffico veicolare con la carreggiata che si immette su piazza Baldissera, ma ci saranno solo due corsie. Anche corso Vigevano subirà il restringimento delle corsie nel tratto che dà sulla rotonda e, inoltre, avrà una nuova segnaletica orizzontale.
Per concludere, l’accesso alla rotatoria da via Pont verrà chiuso.
Dunque, con questi accorgimenti suggeriti dagli studi del PolitecnicoPalazzo Civico spera di cercare di risolvere, anche se in piccola parte, il problema della viabilità che affligge piazza Baldissera e le strade i corsi limitrofi.

Tag
7259

Related Articles

7259
Back to top button
Close
Close