Storia

8 aprile 1973, le esplosioni che sconvolsero corso Francia a Torino

15600
Tempo di lettura: < 1 minuto

Nella storia di Torino, l’8 aprile 1973 rimane una data che ha segnato profondamente la città. Quel giorno, una serie di violente esplosioni di gas ha sconvolto Corso Francia e le zone circostanti, mettendo a rischio la vita di migliaia di abitanti. Fortunatamente, grazie all’intervento tempestivo dei Vigili del Fuoco e dell’Italgas, la situazione è stata riportata sotto controllo evitando una catastrofe ancora più grave.

Le deflagrazioni che hanno seminato il panico

Le prime esplosioni si sono verificate lungo Corso Brunelleschi, propagandosi lungo tutto l’asse di Corso Francia da Torino fino a Rivoli. Il panico si è diffuso rapidamente tra la popolazione. Molte persone sono rimaste ustionate e numerosi palazzi antichi sono crollati a causa degli scoppi. La zona di Collegno ha avuto una fortunata coincidenza: era festa e molti abitanti erano allo stadio per una partita importante. Le cucine a gas erano chiuse e ciò ha evitato ulteriori conseguenze.

L’immediato intervento dei soccorritori

Nonostante il caos e la paura diffusi nella città, i Vigili del Fuoco e l’Italgas hanno lavorato incessantemente per riportare la situazione sotto controllo. Grazie alla loro prontezza e professionalità, le esplosioni sono state contenute e l’evacuazione delle persone ha mitigato ulteriori rischi. Tuttavia, le persone colpite da quest’evento traumatico ricordano ancora oggi la paura.

Le cause e le responsabilità

Dopo l’accaduto, è stata avviata un’inchiesta per determinare le cause dello sfiorato disastro. Si è scoperto un guasto alle tubature del metano, ma le indagini hanno rivelato ulteriori dettagli preoccupanti. Sembrerebbe che le nuove tubature siano state collegare alle vecchie senza verificare il loro grado di usura e resistenza. Inoltre, le segnalazioni di fughe di gas erano frequenti, ma il personale per le riparazioni esterne era insufficiente. Così alcune fughe meno pericolose sono rimaste senza intervento fino a nuova disponibilità di operai.

Le conseguenze a lungo termine

Le esplosioni in Corso Francia hanno avuto conseguenze durature sulla città di Torino. Oltre alle persone ferite e ai danni materiali, l’incidente ha rappresentato un momento di riflessione sulle condizioni delle infrastrutture e sulla sicurezza delle tubature del metano. È emersa la necessità di una maggiore attenzione e manutenzione per prevenire futuri incidenti di questo genere.

Aggiornato il 10/01/2024

Tag
15600

Related Articles

15600
Back to top button
Close