Articoli HPSanità

In Piemonte palazzetti e palestre per le vaccinazioni di massa

791
Tempo di lettura: 2 minuti

Ritardi, contenziosi e dubbi, ma il Piemonte si prepara alle vaccinazioni di massa per gli over 80 e si prepara a farlo nei palazzetti dello sport.

L’unica condizione è che il vaccino sia quello di AstraZeneca per via dello stoccaggio più semplice dei vaccini Pfizer.

Tuttavia la casa farmaceutica inglese sta attendendo il nulla osta di EMA, he dovrebbe arrivare tra oggi e domani.

I ritardi delle cause farmaceutiche hanno portato a diversi contenziosi legali, soprattutto perché molte dosi di vaccino sono state già prenotate.

Il Piemonte attende le prime dosi del vaccino britannico per il 10 febbraio, per poi cominciare a metà mese con le somministrazioni ai grandi anziani, gli over 80 per intenderci.

In Piemonte palazzetti e palestre per le vaccinazioni di massa
In Piemonte palazzetti e palestre per le vaccinazioni di massa

Il Piemonte pensa ai palazzetti e alle palestre per le vaccinazioni di massa

Per i 400 mila grandi anziani le vaccinazioni passeranno dai medici di famiglia, ovviamente passando per il prodotto AstraZeneca.

Per gli altri pazienti la regione sta pensando di aprire palazzetti e palestre per mantenere le distanze e per ottimizzare i tempi, vaccinando più persone contemporaneamente.

Al momento però si continua coi vaccini americani, ridotti di 27 mila unità questa settimana.

Tra Pfizer e Moderna sono attese quattro forniture da circa 200 mila unità.

Le dosi saranno così suddivise:

  • 2 febbraio: 46800 Pfizer – 4800 Moderna
  • 8 febbraio: 36270 Pfizer – 11800 Moderna
  • 15 febbraio: 44650 Pfizer
  • 22 febbraio: 45640 Pfizer – 35300 Moderna

Se questo calendario venisse confermato la fase 1, che prevede il completamento degli operatori sanitari e ospiti RSA, terminerebbe tra il 15 e il 25 febbraio.

Le autorità sanitarie, visti i ritardi, hanno deciso di annullare il Vax-Day, inizialmente previsto per questo sabato e poi riprogrammato pe ril sabato successivo.

Le 4800 dosi del Vax-Day saranno utilizzate per sbrigare la fase 1 delle vaccinazioni.

Visti i ritardi di Pfizer, le ASL in questi giorni stanno provvedendo quasi esclusivamente alla somministrazione del richiamo vaccinale a chi ha effettuato la prima dose.

791

Related Articles

791
Back to top button
Close
Close