Articoli HPTerritorio

Troppe polmoniti invernali a Torino: il virus c’era già.

11393
Tempo di lettura: 2 minuti

Tac polmonari e test sierologici dimostrano che i primi casi fossero già presenti a Torino prima della fine dell’anno.

Le troppe polmoniti invernali registrate a Torino già a dicembre dello scorso anno, avevano generato diversi sospetti tra gli addetti ai lavori.

Sulla base, infatti, delle tante polmoniti interstiziali osservate i medici hanno già portato a ipotizzato che il Covid 19 girasse diverso tempo prima della scoperta del paziente 1.

Adesso la conferma arriva arriva dall’Istituto Superiore di Sanità secondo il quale dall’analisi delle acque di scarico di Milano e Torino emerge che c’erano già tracce del virus SARS-CoV-2 a dicembre 2019.

In ogni caso non si può star tranquilli. Il virus pare sia sensibile al fattore climatico ma questo significa che ci sono rischi per il prossimo inverno. Infatti la Regione Piemonte ha già attivato procedure di potenziamento della rete ospedaliera.

Lo studio sulle polmoniti

Troppe polmoniti invernali a Torino confermate dai dati registrati presso la radiologia universitaria della Città della Salute. È stato, infatti, riscontrato un numero quattro volte superiore a quello dello stesso periodo dell’anno precedente.

coronavirus tac
Troppe polmoniti invernali a Torino: il virus c’era già.

Lo studio si basa sui casi ricoverati per polmoniti simil-covid nel periodo che va da dicembre 2019 a febbraio 2020 e mette a confronto gli esiti delle Tac al torace negli ultimi due anni.

La ricerca al momento è in fase di validazione ma è già stata pubblicata due settimane fa sul magazine di settore Radiology. Quindi l’indagine non è ancora terminata in quanto ha bisogno della seconda fase: ulteriori ricerche per ottenere la dimostrazione scientifica.

I dati riscontrati fino ad ora certamente rendono assai probabile l’ipotesi che il virus circolasse già a dicembre dello scorso anno.

Infatti, nel periodo tra dicembre 2018 e febbraio 2019, dalle tac del torace esaminate, si sono registrate:

  • nel 2018/19: 15 polmoniti simil-covid
  • nel 2019/20: 60 polmoniti simil-covid

Un dato certamente sospetto, troppe polmoniti invernali a Torino.

Per poter procedere con la validazione dello studio, l’equipe universitaria della Città della Salute, sta procedendo con l‘esame sierologico. Per cui vengono richiamati a fare il test tutti i pazienti che avevano eseguito la Tac.

In tal modo, con il sierologico, se il paziente risulterà positivo si avrà la conferma della presenza del virus e si potrà anche risalire al periodo in cui è avvenuta l’infezione.

11393

Related Articles

11393
Back to top button
Close
Close