Articoli HPTerritorio

Ristorante di San Salvario sanzionato: alimenti mal conservati.

1238
Tempo di lettura: 2 minuti

Ristorante di San Salvario pizzicato dagli agenti durante un controllo dell’attività.

La Polizia Municipale della Sezione VIII, gli agenti del Commissariato di P.S. Barriera Nizza, il Reparto Prevenzione Crimine “Piemonte”  e il personale dell’ASL To1, sono stati impegnati in una operazione di controllo su 5 locali commerciali.

I risultati di questa operazione di controllo sul territorio ha portato a:

  • 70 persone identificate
  • circa 70 kg di alimenti mal conservati in un unico ristorante sottoposti a sequestro
  • 3 minimarket chiusi per 5 giorni
  • sanzioni amministrative per quasi 30 mila euro

Il ristorante sanzionato

Da un controllo di un solo ristorante sono stati sequestrati circa 70 kg di alimenti perché mal conservati.

Il locale in questione è un ristorante di San Salvario esattamente Sushi Mori di via Nizza 23.

Già ad inizio anno era stato chiuso un altro locale in via Nizza per irregolarità e cattiva conservazione degli alimenti.

Adesso di nuovo è successo e il titolare del ristorante, un uomo di 37 anni, è stato denunciato per cattiva conservazione del cibo.

Nello specifico, gli agenti hanno trovato 67.5 chili di alimenti mal conservati.

Inoltre, tali alimenti, erano in sacchetti senza etichettatura e quindi senza la tranciabilità obbligatoria. Per molti prodotti di origine animale non è stato possibile individuare neanche la specie.

CARABINIERI-NAS
Ristorante di San Salvario sanzionato: alimenti mal conservati.

Ma non è finita qui. Gli agenti hanno trovato contenitori con del riso cotto all’interno, lasciati sul pavimento. Bidoni della spazzatura senza una chiusura a norma. Congelatori, con all’interno alimenti non etichettarti, senza la lettura della temperatura. Mancava anche l’esposizione obbligatoria dei prezzi delle bibite.

Insomma la sanzione amministrativa è arrivata ad un totale di 25.300 euro.

Anche perché a tutto quanto sopra detto si sono aggiunte altre irregolarità:

  • la mancata comunicazione di ampliamento del locale
  • la mancata esposizione della riproduzione a stampa di alcuni articoli del TULPS e del relativo regolamento
  • la mancanza dell’ iscrizione al CONOE
  • mancanza della certificazione di conformità della canna fumaria

Sanzioni igienico sanitarie

Il ristorante di San Salvario è stato ulteriormente sanzionato anche per le cattive condizioni igieniche sanitarie.

Il personale dell’ASL- SIAN, infatti, ha riscontrato diverse irregolarità, per un totale di 3.000 euro:

  • carenza della pulizia dei locali
  • mancato aggiornamento del manuale HACCP
  • nessuna protezione sanitaria prevista dalla legge alla riapertura post lockdown

Inoltre sono ancora in corso degli accertamenti relativi all’assunzione di 16 dipendenti e a presunte irregolarità edilizie.

Gli agenti hanno anche controllato diversi locali di San Salvario per verificare il rispetto del divieto di vendita di bevande alcoliche e superalcoliche.

È stata imposta la chiusura provvisoria di 5 giorni per tre minimarket condotti da cittadini bengalesi. Ai sensi della D.L. 25 Marzo 2020 n. 19.

Fonte: Torino Fan

1238

Related Articles

1238
Back to top button
Close
Close