Articoli HPIn Rilievo

In arrivo il decreto di Conte, da lunedì si possono vedere gli amici e andare nelle seconde case

7059
Tempo di lettura: < 1 minuto

Più libertà di movimento nella seconda parte della fase due: ecco le novità in arrivo tra oggi e domani

Tra oggi e domani arriverà il nuovo attesissimo decreto di Conte.

Regolarizzerà vari aspetti della vita degli italiani in convivenza con il virus: dalle nuove aperture a più libertà di spostamento.

Il primo tema riguarda un argomento pluridiscusso in queste settimane e cioè la possibilità di vedere gli amici e i fidanzati.

Ebbene, da lunedì 18 maggio e fino al 2 giugno il nuovo provvedimento concederà ai cittadini di far visita agli amici oltre che ai congiunti. Sempre e comunque rispettando le norme anti-assembramento.

Riaperture in Piemonte, ecco il calendario concordato con il governo, per Torino sarà diverso

Si potrà anche andare nelle seconde case, se rientrano nella stessa regione di residenza o domicilio.

Dal 3 giugno, invece, ci si potrà spostare tra una regione e l’altra senza vincoli di lavoro o necessità e senza autocertificazione.

In ogni caso, ogni Regione potrà disporre la chiusura dei confini in base all’andamento del contagio da Coronavirus.

Persino i singoli comuni potranno emettere una specifica ordinanza all’insorgere di nuovi focolai. I Sindaci, infatti, avranno il potere di chiudere parchi, giardini o esercizi pubblici per la salvaguardia della salute dei cittadini.

I governi regionali sono poi responsabili del rispetto delle linee guida nazionali anti-contagio e possono disporre lo stop a quelle attività economiche e produttive che non le rispettano.

Nel decreto di Conte la proroga delle scadenze dei pagamenti

Tutte le aziende con fatturato inferiore a 50 milioni di euro hanno fino al 16 settembre 2020 per pagare l’Irap. Spesa che doveva avvenire entro il 18 maggio, ma come da Decreto Rilancio è stata prorogata per venire incontro agli imprenditori.

Lo stesso per quanto riguarda i versamenti delle ritenute d’acconto, dell’iva e dei contributi previdenziali e assicurativi, in cui sono inclusi artigiani e commercianti.

Tag
7059

Related Articles

7059
Back to top button
Close
Close