Articoli HPTrasporti

Torino, tram affollati e metropolitana vuota. Ecco com’era il primo giorno di Fase due

4070
Tempo di lettura: 2 minuti

A Torino Gtt riprende il servizio con più bus e tram. Polemiche sui dispenser di mascherine a bordo: 6mila protezioni finite in sole due ore

Il primo giorno di Fase due a Torino si riassume in tram affollati e metropolitana vuota.

Ieri mattina è tornata in città l’ora di punta, quella sconosciuta. Con la riapertura delle aziende, Gtt ha dovuto aumentare la flotta di mezzi in servizio per garantire la sicurezza dei viaggiatori. Si calcola che il traffico sia cresciuto del 27% rispetto a sette giorni prima, con un’impennata fino al 39% tra le 7 e le 9.

Segnaletica a terra che indica le misure di distanza da mantenere, sedute disponibili alternate a quelle non disponibili, ingressi contingentati e obbligo di indossare la mascherina. Queste le misure adottate per rispettare il protocollo di sicurezza disposto dal dpcm.

E poi i dispenser di dispositivi di protezione a bordo di bus e tram: erano dieci per mezzo per un totale di 6mila mascherine in dotazione dei viaggiatori che non ne erano in possesso. Andate a ruba in sole due ore.

Molte le testimonianze che vedono cittadini caduti in preda all’egoismo che ne hanno fatto incetta per sé, lasciando scoperti tutti coloro che salivano dopo.

Quanto ai numeri di utenza, gli autobus non hanno superato la soglia del 20% di carico, fanno sapere da Gtt. L’unica criticità si è riscontrata sulla linea 4.

Tra piazza Derna e via Bertola i flussi sono arrivati al 30-35%. Complice la riapertura del mercato di Porta Palazzo. Nonostante la sospensione delle fermate su piazza della Repubblica per evitare assembramenti, i clienti abituali del mercato hanno comunque affollato uno dei mezzi principali per arrivarci.

Alcuni hanno pensato bene di scendere dal tram per aspettare quello successivo, altri non si sono neanche resi conto che all’interno del mezzo non c’erano le distanze corrette per la salute di tutti e hanno continuato a viaggiare ammassati.

Come se non bastasse, nel pomeriggio per un guasto al tram gli utenti della linea 4 hanno dovuto viaggiare su bus sostitutivi su cui era impossibile mantenere qualsivoglia di distanza. Ad un certo punto il conducente ha dovuto chiedere addirittura l’intervento delle forze dell’ordine.

Per alcuni tratti ci hanno pensato gli addetti Gtt a far rispettare la capienza massima, non senza attriti e scontri. Più di una volta le tensioni causate dal rispetto delle norme sono sfociate in risse e liti.

E la metropolitana vuota

Mentre in superficie si assiste a scene da pre-emergenza, in metropolitana si vedono pochi passeggeri. Il carico medio si aggirava attorno al 10%.

Anche qui posti a sedere alternati, segnaletica per le distanze e mascherine obbligatorie, con l’aggiunta di un percorso differenziato tra chi entra e chi esce.

Grosse frecce colorate indicano il percorso da seguire e degli operatori Gtt vigilano sul corretto comportamento degli utenti.

Per il primo giorno di Fase due tutti promossi a pieni voti.

Tag
4070

Related Articles

4070
Back to top button
Close
Close