Articoli HPTrasporti

Fase due Torino, Ztl libera, niente strisce blu, piste ciclabili e mascherine gratis sui mezzi

48868
Tempo di lettura: 2 minuti

Tutte le novità che riguardano la viabilità a Torino nella Fase due dell’emergenza: Ztl, strisce blu, controviali e mezzi pubblici

Come ci muoveremo a Torino dal 4 maggio?

Con l’allentamento del lockdown, anche se minimo, molti cittadini torneranno ad occupare i posti di lavoro e si dovranno spostare sul territorio. In Piemonte sarà ristabilito il 50% del servizio ferroviario per gli spostamenti all’interno della regione.

A Torino per la Fase due circoleranno 247 mezzi in più tra bus e tram, incrementando la frequenza dei passaggi per consentire la ridistribuzione dei passeggeri. Indispensabile per la fase due dell’emergenza segnata dal distanziamento sociale.

Da lunedì 430 autisti Gtt torneranno a lavoro e l’azienda dei trasporti torinese riprenderà man mano a riorganizzare il servizio.

Bus in partenza alle ore 6 dal deposito e passeranno in fermata mediamente ogni 9 minuti. Anche i tram raddoppieranno con frequenza ogni 8 minuti anziché 17.

La vera novità riguarda i dispositivi di protezione individuale, obbligatori per dpcm. Accanto alla macchinetta per convalidare il biglietto, sui tram verrà installato un dispenser gratuito di mascherine fornite direttamente dalla Regione. In questo modo gli utenti potranno viaggiare sui mezzi pubblici in sicurezza.

Per accedere alla metropolinata ci sarà un percorso di entrata (freccia verde) e uno di uscita (freccia blu), separati e distinti, indicati dal verso di percorrenza delle scale mobili.

Una volta arrivati in banchina, si dovrà attendere i treni distanziati gli uni dagli altri. Dei reminder a terra aiuteranno gli utenti a mantenere il metro di sicurezza. Lo stesso accadrà alle fermate del bus.

Mentre all’interno dei vagoni, un’apposita segnaletica mostrerà i sedili utilizzabili e quelli non utilizzabili.

Norme di comportamento Gtt
Torino, Ztl libera, niente strisce blu, piste ciclabili e mascherine gratis sui mezzi – Norme di comportamento Gtt

Largo alle biciclette

Dal 4 maggio in avanti i controviali di Torino avranno il limite massimo di 20 km/h per favorire la circolazione della cosiddetta mobilità dolce. Si inizierà con i primi 4 chilometri di corso Francia, poi si estenderà a più zone della città. In tutto lo spazio urbano arriveranno poi nuove aree 30 per monopattini elettrici e biciclette.

Per i mezzi in sharing ci saranno tariffe agevolate per l’affitto a medio e lungo termine, in modo tale da ridurre i processi di sanificazione. Nel frattempo saranno incrementate le postazioni per la mobilità elettrica.

Ztl e strisce blu

La Ztl centrale è sospesa fino al 31 agosto. Mentre lo stop al pagamento delle strisce blu viene prorogato fino al 30 maggio. Rimangono a pagamento i parcheggi a barriera e le strutture gestite da Gtt.

Tag
48868

Related Articles

48868
Back to top button
Close
Close