Sanità

Piemonte, il farmaco contro il Coronavirus si trova in farmacia

7477
Tempo di lettura: < 1 minuto

Da oggi i positivi al covid-19 in isolamento domiciliare potranno ritirare il Plaquenil prescritto direttamente in farmacia

Da oggi il farmaco contro il Coronavirus si può trovare in farmacia. Si tratta di un antimalarico, utilizzato nella terapia, oltre che della malaria, anche dell’artrite reumatoide e del lupus eritematoso sistemico (una malattia cronica di natura autoimmune). Stiamo parlando del Plaquenil cpr 200, o dell’equivalente a base di idrossiclorichina.

Già usato negli ospedali come possibile cura per i pazienti covid, ora sarà a disposizione dei malati sottoposti a isolamento domiciliare, reperibile nelle farmacie del Piemonte. L’erogazione, oltre tutto, avverrà totalmente a titolo gratuito, come sottolineano da Federfarma e Unione Titolari farmacie.

Ricordiamo che il farmaco contro il Coronavirus si può ottenere solo presentando una ricetta medica.

L’allarme dei pazienti no-covid rimasti senza terapia

A seguito del via libera del Plaquenil in farmacia, l’Omar (Osservatorio Malattie Rare) ha lanciato l’allarme per la difficile reperibilità del farmaco per i pazienti no-covid che ne fanno uso.

“Sono a rischio le terapie per malattie autoimmuni”, hanno ribadito all’Aifa, l’agenzia italiana del farmaco.

La richiesta che fanno alle Regioni è di garantire i blister a tutti coloro che soffrono di artrite reumatoide e di lupus eritematoso. E, soprattutto, di vigilare sul corretto uso del farmaco, il cui effetto sull’infezione dal Coronavirus è ancora in fase di sperimentazione.

Mentre il Plaquenil prende piede, il Remdesivir fallisce

Mentre le farmacie stanno facendo incetta di Plaquenil per rispondere alla grande richiesta dei positivi al Coronavirus in isolamento domiciliare, dall’altra parte la ricerca non sembra fare passi avanti per trovare la cura al Coronavirus.

Le terapie impiegate finora, infatti, non funzionano su tutti i casi covid.

Un altro farmaco, il Remdesivir, è in via di sperimentazione in numerosi centri italiani ed internazionali, tra cui l’Amedeo di Savoia di Torino. Ha avuto ottimi risultati contro l’Ebola e secondo alcuni studi potrebbe essere utilizzato contro il Covid-19.

Ma, nonostante sia quello più quotato dall’Oms, non sembra ottenere i feedback sperati. A confermarlo ci sarebbero alcune indiscrezioni che hanno rivelato i risultati fallimentari della ricerca eseguita in Cina. Il farmaco potrebbe addirittura avere degli effetti collaterali dannosi per il paziente.

Tag
7477

Related Articles

7477
Back to top button
Close
Close