Articoli HPTerritorio

In Piemonte colombe pasquali e uova negli ospedali: la donazione per chi sta in trincea

892
Tempo di lettura: < 1 minuto

In Piemonte molte aziende hanno donato colombe pasquali e uova di cioccolato agli ospedali, il gesto di gratitudine dedicato a medici, infermieri, operatori sanitari e volontari

C’è chi a Pasqua non si ferma, chi non ha organizzato pranzi né grigliate in balcone: sono i medici, gli infermieri, gli operatori sanitari, i volontari e le forze dell’ordine, impegnati nella lotta contro il Coronavirus.

Per loro, come profondo gesto di gratitudine, sono arrivate colombe pasquali e uova di cioccolato direttamente negli ospedali e nelle centrali operative.

L’iniziativa è partita dalle aziende dolciarie piemontesi per regalare a chi sta in trincea un po’ di dolcezza in questo momento di amara crisi socio-sanitaria.

La Balocco, per esempio, ha donato oltre 10mila prodotti al territorio chivassese. Andranno all’ospedale di Chivasso, alle stazioni della Croce Rossa di Chivasso, Crescentino, Lauriano Po, Montanaro e Gassino e alla Croce Bianca di Volpiano. Una parte raggiungerà anche gli anziani di Casa Protetta di Mazzè e i bambini della Comunità Mafalda di Verolengo. Dolci pasquali anche per i Carabinieri, la guardia di Finanza e la polizia stradale di Chivasso, tutti impegnati nei vari controlli anti-assembramento. Senza dimenticare l’associazione Hope Running e il Banco Alimentare.

La Ferrero di Alba ha spedito 180 quintali di uova kinder per gli ospedali di tutto il Piemonte. Un’iniziativa che si unisce alle donazioni fatte per l’attivazione dell’ospedale di Verduno e quelle fatte a livello nazionale.

Cafferel ha collaborato invece con la Protezione civile, dove ha fatto recapitare più di 9 tonnellate di uova e dolci pasquali. Andranno agli ospiti e al personale delle case di riposo di tutta la regione.

“Un uovo o una colomba, che in tempi normali ci sembrano una cosa ordinaria, – ha commentato l’assessore Marco Gabusi – in questo momento rappresentano un gesto di vicinanza a chi sta vivendo in prima linea l’emergenza”.

Le aziende piemontesi, donando colombe pasquali e uova agli ospedali, hanno dimostrato un grande senso di solidarietà e comunità. Un modo per sentirci tutti più vicini soprattutto in questo momento di festa.

Tag
892

Related Articles

892
Back to top button
Close
Close