Articoli HPTerritorio

Piemonte, a Pasqua supermercati in sciopero contro l’ordinanza di Cirio

4631
Tempo di lettura: < 1 minuto

La mattina di Pasqua i lavoratori dei supermercati minacciano lo sciopero contro l’ordinanza del presidente del Piemonte Cirio che impone la chiusura parziale dei centri

L’ordinanza del presidente del Piemonte Alberto Cirio che chiude i supermercati a Pasqua e pasquetta non è piaciuta a tutti.

È di poco fa la notizia che Filcams Cgil e Uiltucs, a rappresentanza dei lavoratori dei supermercati e del commercio, potrebbero organizzare uno sciopero proprio domenica mattina per sottolineare il loro disappunto.

Tanti, infatti, avrebbero preferito la chiusura totale dei supermercati sia domenica che lunedì.

Tra questi anche Fabio Favola, segretario regionale della Filcams Cgil Piemonte che ha commentato: “Al presidente Cirio è mancato il coraggio di fare la scelta giusta, in tutto il Paese hanno deciso di consentire alle persone una Pasqua e una Pasquetta di serenità familiare, tenendo chiusi i negozi”.

I sindacati da sempre denunciano il rischio a cui vengono sottoposti i lavoratori del commercio in questo periodo di emergenza. A questo si aggiunge il reclamato diritto di passare le festività in famiglia.

“Riteniamo inaccettabile – ha commentato Mario Galati, segretario generale Filcams Cgil di Asti – che non si possa andare a messa ma si possa andare al supermercato, per questo abbiamo scelto lo sciopero”.

Al loro fianco anche alcune catene di supermercati che autonomamente hanno deciso di tenere chiuso sia domenica che lunedì, senza aprire la mattina di Pasqua.

Tag
4631

Related Articles

4631
Back to top button
Close
Close