Articoli HPTerritorio

Piemonte, un marzo da dimenticare: i morti sono molto di più di quelli registrati

1312
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il Coronavirus ha fatto più di 1000 vittime in Piemonte, ma i sindaci avvertono: “sono molto di più di quelli registrati”. Torino in un mese conta 205 decessi in più rispetto al 2019

Gli ultimi dati forniti dall’Unità di crisi contano oltre 10mila contagiati da Coronavirus e più di 1000 morti in Piemonte.

Ma è solo la punta di un iceberg che, purtroppo, non conosciamo in modo approfondito. I dati sono ufficiali ma pur sempre parziali. Mancano quelli delle case di riposo e continuano a mancare i tamponi per verificare i contagi.

Il rapporto tra persone guarite e decedute è 571/983, cioè per ogni guarito ci sono quasi due morti. Un dato ancora troppo alto e che supera di molto le cifre delle altre regioni d’Italia, dove i pazienti usciti dal Coronavirus superano coloro che non ce la fanno.

Nelle ultime 24 ore, per esempio, ci sono stati quasi 100 decessi in tutto il territorio piemontese. Tuttavia le persone decedute in casa o nelle residenze per anziani non vengono conteggiate, perché su di loro non è stato possibile effettuare il test diagnostico. Allora quale sarebbe il dato reale?

Un ulteriore elemento preoccupante arriva dal capoluogo piemontese. A Torino nel mese di marzo si sono registrati 3.171 decessi, di cui 893 in casa e 2.278 nelle strutture sanitarie.

L’anno scorso, nello stesso periodo, erano 2.966 in totale, di cui 834 nella propria abitazione. 205 deceduti in più dunque da un anno all’altro. Segno che il Coronavirus ha colpito pesantemente la popolazione.

E non solo nel capoluogo. A Moncalieri il numero dei morti è tre volte superiore a quello dell’anno passato (56 nel 2019, 147 nel 2020 su 60mila abitanti).

Per non parlare di tutti quei comuni che ospitano Rsa, hospice e case di riposo, che in queste settimane stanno accusando un escalation di decessi durissima.

Alta è l’attenzione su Grugliasco e Bosconero. Ma altri comuni, grandi e piccoli, hanno accusato il colpo: come Lanzo (da 33 dell’anno scorso a 63 decessi quest’anno), Volpiano (da 11 a 30), Chivasso (da 93 a 127), Avigliana (da 8 a 14), Susa (da 19 a 31) e infine Ivrea (da 70 a 90).

Tag
1312

Related Articles

1312
Back to top button
Close
Close