Articoli HPTerritorio

Torino, OGR nuovo ospedale da campo, ma manca il personale in tutto il Piemonte

595
Tempo di lettura: < 1 minuto

Le OGR di Torino verranno trasformate in ospedale da campo: c’è l’ok ufficiale del governo. A breve 100 posti letto per i pazienti covid, ma scatta l’allarme personale

È arrivato l’ok del governo: le OGR di Torino diventeranno ospedale da campo.

Il commissario per l’emergenza Domenico Arcuri ha concesso al Piemonte di allestire 100 posti letto per i pazienti covid. Saranno destinati alla terapia subintensiva per i livelli di medio-lieve entità.

Una soluzione innovativa che potrà alleggerire il carico degli ospedali torinesi in questo periodo di emergenza.

Lo scorso sabato c’è stato l’ultimo sopralluogo della Sala delle fucine, considerato lo spazio più adatto di tutta l’ex fabbrica di corso Castelfidardo per ospitare letti e attrezzatura medica.

La soluzione migliore, secondo il presidente della Regione Alberto Cirio. “Le ex Officine saranno un ulteriore grande supporto alla gestione dell’emergenza – spiega – Anche l’esperienza di altre Regioni ci dice che, in questo frangente, è più veloce allestire un ospedale da campo che non recuperare locali di vecchi ospedali dismessi”.

Della stessa linea anche la sindaca Chiara Appendino, l’Unità di Crisi e la Protezione Civile.

Per tre-quattro mesi le OGR come ospedale da campo offriranno un supporto non indifferente alle strutture torinesi: i più gravi continueranno ad essere ricoverati, ma i pazienti con sintomi medio-lievi potranno ricevere assistenza medica in questo nuovo spazio. Il personale sanitario arriverà direttamente dalle Asl e dai presidi ospedalieri locali.

Ora finalmente possono partire i lavori.

Gli spazi ci sono ma manca il personale

La regione Piemonte crea spazi e posti letto per i pazienti ma la vera emergenza è la carenza di personale sanitario. Medici, infermieri, operatori sociosanitari devono fare i conti con i colleghi risultati positivi al Coronavirus. Si chiedono sempre più sostituzioni per il personale in quarantena o ricoverato. Senza contare il numero sempre più alto di pazienti da accudire.

Secondo le stime dell’assessore alla Sanità Luigi Icardi mancano più di 1500 posti da coprire.

È il motivo per cui l’ospedale di Verduno, nuovo di pacco e con oltre 200 posti letto, per il momento può ospitare solo pochi pazienti. Chissà le OGR.

Tag
595

Related Articles

595
Back to top button
Close
Close