Articoli HPTerritorio

Il virus che colpisce le corsie: in Piemonte 200 medici e operatori sanitari contagiati, 5 le vittime

4116
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il Coronavirus in Piemonte non si placa e non risparmia neanche medici, infermieri e operatori sanitari: 200 i contagiati, più di 30 ricoverati, 5 le vittime

Gli ultimi dati proposti dall’Unità di Crisi regionale mostrano un minimo rallentamento dei contagi e dei decessi nella nostra regione. Il Coronavirus in Piemonte ha fatto 62 vittime nelle ultime 24 ore, diciotto in meno rispetto al giorno prima, quando si erano registrati 80 decessi (l’ultimo triste record).

In totale i casi positivi (dato del 26/03 ore 19:30) arrivano a 6708, di questi 415 si trovano in terapia intensiva. Una cifra che spaventa visto che i posti attualmente disponibili sono 490.

Un dato positivo c’è: salgono a 32 i pazienti guariti nella nostra regione.

In Piemonte 200 medici e operatori sanitari contagiati

In queste ultime settimane il Coronavirus ha colpito numerosi medici e operatori sanitari impegnati in prima linea negli ospedali.

Cinque le vittime.

L’ultimo è Giulio Titta, medico di famiglia di Torino nonchè ex consigliere dell’Ordine dei medici. Si trovata in terapia intensiva a Cuneo per mancanza di posti negli ospedali del capoluogo, ma non ce l’ha fatta.

È deceduto a Novara, invece, Santino Forzani, direttore sanitario della casa di riposo Bauer nel novarese.

Era di Torino l’odontoiatra Ivano Garzena, spentosi a soli 48 anni. A loro si aggiungono Renzo Granata, medico di famiglia alessandrino, e Francesco Moricca, tecnico radiologo delle Molinette.

Sono venti i medici ricoverati in ospedale. Fino a qualche giorno prima giravano tra le corsie prestando soccorso ai malati di Covid19 e ora si trovano tra i loro pazienti. Altri 120 positivi si trovano in quarantena a casa.

Colpiti anche i medici di famiglia piemontesi: 14 ricoverati e più di 60 in isolamento domiciliare.

“La carenza di dispositivi di protezione individuale sta facendo ammalare molti medici e operatori sanitari – denunciano dall’Ordine dei Medici di Torino – continuano a mancare gli strumenti necessari a tutelare la salute di chi dovrebbe curare i pazienti”.

Tag
4116

Related Articles

4116
Back to top button
Close
Close