Home Articoli HP Torino, riaprono i mercati: ecco quali sono e come si accederà

Torino, riaprono i mercati: ecco quali sono e come si accederà

Torino Riaprono Mercati
Torino, riaprono i mercati: ecco quali sono e come si accederà (fonte foto: La Stampa)
Tempo di lettura: < 1 minuto

Dopo lo stop per riallestire le piazze secondo l’ordinanza regionale, oggi – mercoledì 25 marzo – a Torino riaprono i mercati con nuove regole anti-Coronavirus. Rimane sospeso Porta Palazzo

Erano stati sospesi lunedì per permettere la riorganizzazione dei banchi alimentari e favorire la spesa in sicurezza in questo momento di emergenza sanitaria. E già da oggi, mercoledì 25 marzo, a Torino riaprono 25 mercati cittadini.

Ambulanti e amministrazione sono finalmente giunti a un accordo che riuscirà a coniugare le esigenze dei cittadini e la necessità da parte della Sindaca di garantire la distanza di sicurezza interpersonale.

Le nuove regole

Per accedere al mercato ci sarà un varco di entrata e uno di uscita, il resto del perimetro verrà chiuso e delimitato da transenne. Ci saranno dei volontari posti a controllare gli accessi e a gestire il flusso di persone all’interno del mercato. Anche i vigili saranno sempre presenti.

I banchi sono posti ad almeno due metri di distanza l’uno dall’altro. E il cliente dovrà stare lontano un metro dal banco dell’ambulante. Il numero massimo di persone ammesse all’interno del mercato è uguale al doppio del numero dei banchi presenti.

In corso Taranto, ad esempio, saranno 8. Mentre per i mercati più grandi come quello di piazza Bengasi, corso Brunelleschi e piazza Foroni saranno ammesse massimo 120 persone.

I mercati che rimangono sospesi

Ci sono alcuni mercati di Torino che per il momento rimangono chiusi. Primo tra tutti Porta Palazzo. “Abbiamo preferito cominciare a riaprire i mercati che erano in grado di assicurare il rispetto delle misure di sicurezza”, spiega l’assessore al Commercio del Comune Alberto Sacco. Il punto è che il mercato all’aperto più grande d’Europa è effettivamente più complicato da gestire e merita uno studio a sé.

Tra gli esclusi ci sono anche i mercati di corso Grosseto, corso Racconigi, corso Svizzera e piazza Madama Cristina, che hanno bisogno di ulteriori verifiche.

I mercati aperti a Torino:

  • Baltimora
  • Barcellona
  • Bengasi
  • Borromini
  • Brunelleschi
  • Campanella
  • Chieti
  • Cincinnato
  • Crocetta
  • Di Nanni
  • Don Grioli
  • Foroni
  • Guala
  • Martini
  • Mirafiori Nord
  • Nizza
  • Palestro
  • Porpora
  • San Secondo
  • Santa Giulia
  • Santa Rita (entrambi i tratti)
  • Spezia
  • Taranto
  • Vittoria