Home Articoli HP Torino, domani la riapertura dei mercati, ecco le nuove regole

Torino, domani la riapertura dei mercati, ecco le nuove regole

Mercato Transenna
Torino, domani la riapertura dei mercati, ecco le nuove regole (fonte foto: laguida.it)
Tempo di lettura: 2 minuti

Torino si adatta all’ordinanza regionale che impone nuove regole per rispettare la distanza di sicurezza interpersonale e contenere il Coronavirus, Appendino: “stiamo lavorando per garantire la riapertura dei mercati domani”

È da ieri, lunedì 23 marzo, che i mercati di Torino sono sospesi per far fronte all’emergenza Coronavirus. Stamattina piazza Nizza si è svegliata completamente spoglia, così come Porta Palazzo ieri. C’è chi ugualmente prova a piazzare il banco ma viene fermato dai vigili e chi scende in strada con il carrellino e trova l’amara sorpresa.

L’ordinanza regionale firmata sabato scorso da Alberto Cirio prevedeva l’apertura dei mercati solo nei casi in cui fosse garantito l’accesso contingentato, l’utilizzo di transenne e il non assembramento.

La Sindaca Chiara Appendino ha puntato direttamente sulla sospensione di tutti i mercati della città di Torino per permettere la riorganizzazione dei banchi e la messa a punto di dispositivi atti a distanziare gli utenti. Una decisione improvvisa che ha acceso il malcontento tra alcuni ambulanti. “La merce rischia di deperire e i clienti chiedono a gran voce una riapertura al più presto” dice Claudio Cannetà, rappresentante degli ambulanti della Crocetta.

“Siamo a lavoro per garantire nuovamente il servizio in breve tempo con nuove regole tra cui il controllo dei vigili e il transennamento – afferma Appendino – il nostro auspicio è che già da domani possa avvenire la riapertura dei mercati”. Si procede con una certa urgenza anche per alleggerire i supermercati, anche questa mattina presi d’assalto dai cittadini che hanno formato lunghissime code.

Riapertura dei mercati di Torino: le nuove regole durante l’emergenza Coronavirus

Il piano per la riapertura dei mercati di Torino prevede un solo punto di accesso uno di uscita. La piazza o la via del mercato dovrà essere transennata per permettere l’ingresso della clientela in modo contingentato come nei supermercati.

Per esempio, per il mercato di piazza Foroni l’entrata sarà da corso Palermo e l’uscita in via Candia. Per la Crocetta si potrà accedere da corso Einaudi e uscire da via Marco Polo, mentre gli altri ingressi verranno sbarrati.

Diverso sarà invece per Porta Palazzo, dove presumibilmente ci saranno due vie d’ingresso e due d’uscita vista la grandezza del mercato.

All’interno, i banchi saranno distanziati di due metri l’uno dall’altro. Invece i clienti dovranno osservare il metro di distanza dal banco vendita.

Gli ingressi saranno controllati in modo tale da evitare assembramenti, ma ogni mercato si gestirà per conto proprio. C’è chi assumerà guardie private e chi farà riferimento ai volontari.

Maggiori info