Articoli HPTerritorio

Christian Greco ti porta al Museo Egizio, proseguono online le “passeggiate del direttore”

2433
Tempo di lettura: < 1 minuto

Christian Greco, direttore del Museo Egizio di Torino, presenta “le passeggiate del direttore”, la nuova web serie sulla storia dei reperti custoditi

Proseguono le iniziative del direttore del Museo Egizio di Torino volte a portare la storia della civiltà egizia direttamente nelle case degli italiani.

Dopo il Virtual Tour degli spazi museali reso possibile da una sofisticata tecnologia sviluppata dal Politecnico di Torino, arrivano le “passeggiate del direttore“.

Si tratta di una trasposizione online delle visite private che Christian Greco concedeva ogni mese ai visitatori del museo. Sul canale youtube del Museo Egizio verrà di volta in volta caricata una nuova puntata della web serie dedicata ai reperti del museo. Sarà il direttore stesso a raccontare la storia, le curiosità e gli aneddoti che riguardano gli artefatti custoditi tra le sale espositive.

La prima puntata è incentrata sulla nascita dell’amore di Torino per l’egittologia e il ruolo dei Savoia nel comporre il più antico museo al mondo dedicato interamente alla cultura egizia.

Il Museo Egizio, ai tempi del Covid19, si vive online

“In questo momento è difficile raggiungere le persone e ripetiamo con forza che bisogna stare a casa, – racconta Greco al Corriere – ma anche che la cultura cura“.

E allora cosa c’è di meglio di una visita privata accompagnati dal direttore? Un modo come un altro di sfruttare questo periodo di quarantena per apporfondire le culture e le bellezze custodite nel nostro territorio.

“Il museo è una parte importante della vita della città – continua il direttore – spero che tantissimi possano guardare questi video, sentendoci vicini.”

D’altra parte si contano i danni provocati dall’emergenza Coronavirus. Con il museo chiuso, 500mila euro sono andati persi solo nella prima settimana. “Perdiamo 34mila euro al giorno – fa sapere Greco – abbiamo un bilancio di 12 milioni che ci consente di pagare stipendi, spese, restauri e ricerca. Se tutto questo viene azzerato significa che qualcun altro dovrà intervenire, perché da soli non ce la facciamo.”

Tag
2433

Related Articles

2433
Back to top button
Close
Close