Articoli HPIn RilievoTrasporti

Torino, affollamento su autobus e tram, Gtt: “molti salgono senza nessuna vera necessità”

12893
Tempo di lettura: 2 minuti

A Torino affollamento indisciplinato su autobus e tram: gli autisti cercano di far rispettare le distanze di sicurezza, ma vige il menefreghismo

L’abbiamo visto sulla metropolitana di Milano, lo stesso affollamento è stato riscontrato su autobus e tram di Torino: la gente si accalca dentro i mezzi violando completamente le norme di sicurezza contro il Coronavirus. Sono per lo più anziani carichi di buste della spesa, ma anche persone che salgono sui mezzi senza alcuna necessità apparente.

“Noi dovremmo lavorare per garantire il servizio a chi non può restare a casa, – racconta Luciana Cortassi, autista Gtt – invece spesso salgono persone che non hanno nessuna reale necessità di uscire”.

Scene che si ripetono quotidianamente dal centro alla periferia. Gli autisti, esausti, cercano di far ragionare i passeggeri ma in cambio ricevono solo insulti e menefreghismo. “Uno prova a spiegare che bisogna mantenere il metro di distanza – continua l’autista – ma non ti ascoltano. Anzi, qualcuno ti prende anche a male parole”.

Fermata Porta Palazzo Torino
Torino, affollamento su autobus e tram, Gtt: “molti salgono senza nessuna vera necessità” (foto de LaStampa)

Il Gruppo Torinese Trasporti qualche giorno fa aveva dato comunicazione di voler ridurre le corse per mancanza di passeggeri, viste le misure restrittive sugli spostamenti. Ma hanno ottenuto l’effetto contrario. Il fenomeno dell’affollamento su autobus e tram a Torino si può notare sulla maggior parte delle linee.

“Se si mantengono le corse attuali, – spiega Fabrizio Vivan del sindacato Faisa-Cisal – l’unica soluzione è fare come nei centri commerciali: rispettare le misure di distanza con la presenza di vigili o forze dell’ordine”.

Gli agenti di polizia sono ovunque, per le strade, davanti ai negozi e tra le vie di passeggio, invece i mezzi di trasporto vengono lasciati alla deriva.

“Sembra che le persone si siano stancate di rimanere a casa e usano il bus come rifugio per fare un giro indisturbate – racconta l’autista Riccardo Vicentini – Questo è preoccupante. Deve passare meglio il messaggio che rimanere tra le mura domestiche è l’unico modo per frenare l’avanzata del virus”.

Ci sono persone che salgono ad un capolinea, arrivano a quello opposto e poi tornano indietro. Persone che credono di poter ancora fare un giro in centro indisturbate. Per non parlare dei gruppi di ragazzi che escono la sera noncuranti dei divieti.

Così Gtt non può fare altro che potenziare le corse. Da oggi due tram in più per la linea 2 e 4, e più corse per la linea 18, mentre la linea 50 sarà allungata per spalleggiare il 4.

Tag
12893

Related Articles

12893
Back to top button
Close
Close