Articoli HPTerritorio

Torino, la cultura arriva a casa: le iniziative di librerie, teatri e musei per il Coronavirus

2684
Tempo di lettura: 2 minuti

Le regole imposte dal dpcm del 9 marzo prevedono la chiusura di tutti gli istituti di cultura, nonché di cinema, teatri e centri di aggregazione. E allora se non puoi andare tu dalla cultura, sarà la cultura a venire da te, e ti entrerà direttamente dentro casa.

Le iniziative anti-Coronavirus partono da Torino e coinvolgono numerose librerie, teatri e musei cittadini.

Il Circolo dei Lettori, per esempio, sta lanciando degli enigmi letterari sulla sua pagina Facebook per intrattenere i cittadini. Mentre le presentazioni dei libri avvengono in diretta streaming. Sul canale social di Casa Fools, invece, domenica alle 17 andrà in onda la seconda diretta di “Quarantena streaming”, uno spettacolo di varietà a distanza in cui il pubblico online può interagire con gli artisti in scena. Sarà quasi come stare a teatro. Lo stesso principio che ha mosso Off Topic, che pubblica le “storie in cameretta” in diretta Facebook per i bambini a casa da scuole e asili.

Libri a domicilio

La prima mossa la fa Colti (Consorzio Librerie Torinesi Indipendenti), attivando un servizio di “libri a domicilio” rispondere all’emergenza sanitaria del Coronavirus. Hanno aderito all’iniziativa 13 librerie provenienti da diversi quartieri di Torino.

“Ognuno di noi ha scelto un libro da consigliare ai lettori – spiega Rocco Pinto, della libreria Il Ponte sulla Dora – e da oggi basterà scriverci o chiamarci per organizzare le consegne a domicilio”. Un modo per limitare al massimo gli spostamenti in città. In questi giorni, infatti, le librerie possono rimanere aperte, anche se a orario ridotto e con ingressi contingentati mantenendo le distanze di sicurezza. Ma l’iniziativa dei libri a domicilio può essere un’ulteriore misura tesa a limitare il contagio.

“Alcuni clienti si sono addirittura offerti di fare le consegne a domicilio insieme a noi – dice Davide Ferraris di Thérese – e la nostra speranza è di conquistare in questo periodo di crisi anche nuovi lettori”. A quanto pare la “quarantena” forzata a casa ha fatto riscoprire il piacere della lettura ai torinesi, e tra i titoli più richiesti – non a caso – c’è La Peste di Camus.

Scopri di più sull’iniziativa

Opera in the sofà

Un’altra originale iniziativa è stata lanciata dal Teatro Regio: tutte le sere alle ore 18, fino al 3 aprile, ci sarà “l’aperitivo a domicilio con la lirica”. Verranno pubblicati su youtube gli atti di una prova generale di un’opera lirica, delle stagioni che vanno dal 2017 ai primi mesi del 2020.

“Si comincia con la Turandot per proseguire con Le Nozze di Figaro, la Tosca e la Traviata”, annuncia il Sovrintendente del Regio, Sebastian Schwarz. L’inquadratura speciale ti farà credere di essere un vero e proprio spettatore a teatro. “Noi portiamo la musica – continua Schwarz – e voi aprite una bottiglia di vino, magari anche in smoking”. Un progetto che risponde all’hashtag #Operainthesofa che vuole avvicinare – anche se virtualmente – il pubblico alla magia del teatro.

Torino, la cultura arriva a casa: le iniziative di librerie, teatri e musei per il Coronavirus

Scopri di più sull’iniziativa

The best of Museo del Cinema

A partire da questo weekend, il Museo del Cinema di Torino si racconterà sui social, attraverso aneddoti, eventi e personaggi passati dalla Mole nei suoi vent’anni di attività.

“Per esempio quella volta in cui Peter Greenaway ha realizzato 92 disegni della Mole dopo averla visitata”, come anticipa il direttore Domenico De Gaetano. Ma anche episodi che riguardano Monica Bellucci, John Landis, Oliver Stone e Fracis Ford Coppola.

Scopri di più sull’iniziativa

Puoi anche visitare il Museo Egizio attraverso un Virtual Tour comodamente da casa tua

Tag
2684

Related Articles

2684
Back to top button
Close
Close