Articoli HPIn RilievoTerritorio

Tre casi di Coronavirus al Politecnico di Torino, la situazione

3329
Tempo di lettura: < 1 minuto

È di ieri sera la notizia, comunicata dal Rettore Guido Saranno sul sito del Politecnico di Torino, della presenza di tre casi di Coronavirus che riguardano l’ateneo torinese.

Si tratterebbe di un docente e due studenti.

Uno di questi è compagno di basket del torinese 40enne ricoverato all’Amedeo di Savoia, il primo caso accertato di Covid-19 che lavorava per un’azienda nel milanese.

L’altro è un dottorando che il 20 e il 21 febbraio ha partecipato a un convegno di agraria all’Università di Udine, il focolaio del virus in Friuli. Insieme a lui il suo professore.

Erano già stati individuati come potenzialmente a rischio. Nei giorni scorsi sono stati effettuati tutti gli accertamenti e sono risultati positivi al Coronavirus. È importante sottolineare che si tratta di contagi avvenuti da focolai esterni e che non hanno dato seguito ad ulteriori disagi.

In questo momento si trovano in isolamento e in buone condizioni di salute. Due di loro qui a Torino, mentre il terzo in Spagna, già in via di guarigione pronto a fare rientro in Italia non appena si rimette in salute.

Il rettore del Politecnico di Torino in ogni caso impone prudenza: “anche se la situazione è sotto controllo ci vuole molta cautela, soprattutto perché siamo un ateneo che ha più di 6 mila stranieri e oltre 1.200 studenti provenienti dalle regioni cluster del virus – spiega Guido Saranno – ma non siamo preoccupati”.

Dati gli ultimi avvenimenti che riguardano i casi di Coronavirus al Politecnico di Torino, è altamente probabile che venga rinviata ulteriormente la riapertura delle aule. Si va verso lo stop delle lezioni e delle attività didattiche fino al 16 marzo.

Dal 9 al 13 marzo, comunque, i corsi si seguiranno da remoto.

Tag
3329

Related Articles

3329
Back to top button
Close
Close