Home Arte Sarà realizzato in piazza San Carlo il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia:...

Sarà realizzato in piazza San Carlo il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia: un gioiello firmato Intesa Sanpaolo

Sarà realizzato in piazza San Carlo il nuovo Museo delle Gallerie d'Italia: un gioiello firmato Intesa Sanpaolo
Sarà realizzato in piazza San Carlo il nuovo Museo delle Gallerie d'Italia: un gioiello firmato Intesa Sanpaolo
Tempo di lettura: < 1 minuto

In piazza San Carlo il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia di Intesa Sanpaolo: sarà realizzato all’interno di Palazzo Turinetti di Pertengo

Arriva in piazza San Carlo il nuovo museo delle Gallerie d’Italia.
Una novità già anticipata nelle scorse settimane, che vedrà la luce all’interno di Palazzo Turinetti di Pertengo.
Sarà realizzato in piazza San Carlo il nuovo Museo delle Gallerie d'Italia: un gioiello firmato Intesa Sanpaolo
Sarà realizzato in piazza San Carlo il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia: un gioiello firmato Intesa Sanpaolo
Si tratta di uno dei grandi complessi che si affacciano sul Salotto della Città, precisamente all’angolo tra la piazza e via Santa Teresa. Questo prestigioso edificio in stile barocco, realizzato da Castellamonte, viene attualmente utilizzato come sede legale di Intesa Sanpaolo. Presto ospiterà l’innovativo Museo della Fotografia e della Videoarte.

I dettagli del progetto: le tempistiche di consegna e le operazioni interne

Nel corso dei prossimi due anni, gli ambienti interni subiranno diverse modifiche. Una serie di operazioni necessarie per poter allestire uno dei più grandi musei dedicati alla fotografia e alla videoarte.
In centro dunque sarà portato un format, quello delle Gallerie d’Italia di Sanpaolo, che è stato già sperimentato con successo in altre città come Milano, Napoli e Vicenza.
L’iniziativa è proposta dall’architetto Michele De Lucchi. Il progetto prevede la nascita di un’area che misura una superficie di 6mila metri quadri complessiva. Almeno metà della metratura sarà impiegata per lo svolgimento delle attività espositive, sia temporanee che permanenti.
I cantieri prenderanno il via nei prossimi mesi. I lavori richiederanno circa due anni, in quanto le scadenze per la consegna sono fissate al 2022.