Articoli HPSanità

Équipe di medici di Torino in Bosnia per curare i tumori: il progetto della Città della Salute di Torino

602
Tempo di lettura: < 1 minuto

Pool di medici di Torino in Bosnia per curare i tumori: il progetto di cooperazione internazionale della Città della Salute di Torino coinvolgerà dieci professionisti

Un gruppo di medici di Torino in Bosnia Herzegovina per curare i tumori.
Si tratta del progetto di cooperazione internazionale della Città della Salute di Torino.
Coinvolgerà dieci professionisti della Città della Salute e della Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d’Aosta.
Équipe di medici di Torino in Bosnia per curare i tumori: il progetto della Città della Salute di Torino
Équipe di medici di Torino in Bosnia per curare i tumori: il progetto della Città della Salute di Torino
Il progetto prevede la realizzazione di una Rete Oncologica e un programma di screening dei tumori del collo dell’utero e della mammella.
A finanziario sarà l’Agenzia Italiana Cooperazione e Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri.

Il progetto

Il piano, finanziato per circa 800mila euro, è partito nel quadro dell’Accordo di gemellaggio tra la Regione Piemonte ed il Kantone di Zenica-Doboj con la sigla del protocollo d’intesa, firmato dalla Città della Salute, le Facoltà di Medicina dei due Paesi, il Ministero della Salute Federale della Bosnia Herzegovina ed il Ministero Cantonale di Zenica, coordinati dall’ONG RE.TE.
La collaborazione prevede che, per i prossimi tre anni, l’azienda ospedaliera-universitaria torinese dovrà fornire la propria esperienza nella gestione e realizzazione dei servizi relativi alla Rete Oncologica ed ai programmi di screening.
La prima missione operativa di lavoro con gli omologhi colleghi in Bosnia è in programma per la metà di febbraio.
Innanzitutto verrà costituito un comitato scientifico Italo-bosniaco che avrà il compito di verificare gli avanzamenti del progetto e della capacità locale di promuovere questi servizi.
L’obiettivo è quello di curare le patologie tumorali in Bosnia Herzegovina.

Il lavoro di Rete Ong

Rete Ong, in collaborazione con la Regione Piemonte, è impegnata a partire dal dicembre 1995, dopo la devastante guerra dei Balcani, in azioni di cooperazione con il Cantone di Zenica-Doboj.
Alcune di queste azioni si sono sviluppate in ambito sanitario, ma anche in ambito sociale, della formazione universitaria e sanitaria, e l’insieme di tutte queste collaborazioni hanno portato all’aumento del livello di assistenza sanitaria.

Tag
602

Related Articles

602
Back to top button
Close
Close