Home Articoli HP Il turismo di Torino punta sul settore LGBT: tanti eventi e tour...

Il turismo di Torino punta sul settore LGBT: tanti eventi e tour operator per la città

Il turismo di Torino punta sul settore LGBT: tanti eventi e tour operator per la città
Il turismo di Torino punta sul settore LGBT: tanti eventi e tour operator per la città
Tempo di lettura: 1 minuto

Il turismo di Torino punta sul settore LGBT: tanti eventi in programma e numerosi tour operator suggeriscono la nostra città

Il turismo di Torino potrebbe ripartire dal mercato LGBT.
Un settore in rapida espansione, che potrebbe rappresentare una nuova leva di crescita per il comparto turistico del capoluogo piemontese.
Il crescente interesse e lo sviluppo di iniziative ed eventi dedicate a gay, lesbiche, bisessuali e transgender ha toccato anche il capoluogo piemontese.
Il turismo di Torino punta sul settore LGBT: tanti eventi e tour operator per la città
Il turismo di Torino punta sul settore LGBT: tanti eventi e tour operator per la città
In diverse realtà europee, questo fenomeno ha portato ricadute economiche molto importanti. Per questo Torino e l’amministrazione comunale, quest’ultima molto attenta a queste tematiche, sono più che mai affascinate dalla possibilità di coniugare questi aspetti.

Il turismo di Torino e i cambiamenti con il turismo LGBT

All’ombra della Mole, come riportato anche da Turismo Torino, saranno organizzati ben 200 eventi, riservati appunto al turismo LGBT.
Un segnale di forte propensione per queste nuove fette di mercato, che rappresentano nuovi spiragli per tenere vivo il settore.
A tal proposito sono avvenuti incontri tra le comunità interessate e i rappresentati di Palazzo Civico, come l’Assessore Alberto Sacco. L’obiettivo è quello di rafforzare le partnership con numerosi tour operator, soprattutto dall’estero, che sono pronti a promuovere Torino tra le mete da visitare.
In questo senso, sono già tantissimi gli operatori di Spagna e Stati Uniti che si sono mossi per tempo. L’affluenza da questi Paesi, dunque, sarà consistente.
Correlato:  Al Sant'Anna di Torino arriva il ventilatore per i bimbi prematuri