Home Articoli HP Addio a San Carlo, al suo posto arriva una profumeria: piazza San...

Addio a San Carlo, al suo posto arriva una profumeria: piazza San Carlo continua a cambiare volto

Addio a San Carlo, al suo posto arriva una profumeria: piazza San Carlo continua a cambiare volto
Addio a San Carlo, al suo posto arriva una profumeria: piazza San Carlo continua a cambiare volto
Tempo di lettura: 2 minuti

Un altro cambiamento in arrivo per piazza San Carlo: dopo Olympic, Paissa e Caval d’ Brons, addio a San Carlo

Piazza San Carlo prosegue il suo processo di trasformazione.

Dal punto di vista commerciale, il Salotto di Torino è al centro di una vera e propria rivoluzione, che ne sta cambiando gradualmente il volto.

Negli anni sono stati registrati gli addii a marchi storici come Paissa, Olympic e Caval d’ Brons. Una serie di dolorose chiusure, che hanno però avuto risvolti differenti.

adv
Loading...

Nel caso del Caval d’ Brons, si sa esclusivamente che è stato acquisito da Maria Teresa Lavazza. Non si conosce però la destinazione d’uso futura di questo glorioso locale torinese.

Per quel che concerne Paissa, la sostituzione sta avvenendo con Biraghi. Il megastore richiede lavori imponenti e continua a far incuriosire i passanti, che già l’anno scorso hanno potuto apprezzare una bella rappresentazione nelle vetrine durante le festività natalizie.

Per quanto riguarda Olympic, invece, il negozio sarà sostituto da un’altra attività di abbigliamento, come ampiamente anticipato in precedenza. Una sfida ambiziosa, per riproporre un punto di riferimento di eleganza nel pieno centro della città.

Addio a San Carlo, al suo posto arriva una profumeria: piazza San Carlo continua a cambiare volto
Addio a San Carlo, al suo posto arriva una profumeria: piazza San Carlo continua a cambiare volto

Ora è il turno di San Carlo. Il lussuoso negozio di Giorgina Siviero si appresta a lasciare il posto a una profumeria. Si tratta di una conferma delle indiscrezioni dei mesi scorsi, per i quali l’attività avrebbe radicalmente cambiato funzione. E infatti, dall’abbigliamento si passa a tutt’altro settore, che nulla ha a che fare con le gettonate ipotesi di store di enogastronomia e moda.

Correlato:  Museo Egizio, estratto dalla tomba di Kha il profumo dell'antico Egitto

L’eredità futura

 

Con l’addio a San Carlo e l’arrivo della nuova profumeria, piazza San Carlo perde un altro pezzo di storia. Il Salotto di Torino però mostra la sua tendenza sempre più marcata a rinnovarsi.

Un trend consolidato nel corso di questi ultimi anni, che ha spostato il centro del lusso proprio da piazza San Carlo a via Lagrange. Quest’ultima si è presa la scena in maniera più evidente, grazie anche alla nuova vita della Rinascente.

Il centro continua dunque a spopolarsi di insegne storiche, che vengono dunque soppiantate da nuovi negozi e marchi emergenti (o catene, nella maggior parte dei casi). Torino si riscopre diversa e sempre più lontana dalle sue radici, con un centro che non si distingue più dalle altre aree della città per i suoi locali aulici e pieni di trascorsi storici.