Home Articoli HP In arrivo il nuovo Lidl di via Borgaro: presentato il progetto, commercianti...

In arrivo il nuovo Lidl di via Borgaro: presentato il progetto, commercianti divisi

In arrivo il nuovo Lidl di via Borgaro: presentato il progetto, commercianti divisi
In arrivo il nuovo Lidl di via Borgaro: presentato il progetto, commercianti divisi
Tempo di lettura: 1 minuto

Dopo lo stop dettato dal Comune, è stato presentato il progetto per la realizzazione del nuovo Lidl di via Borgaro: commercianti e ambulanti divisi sull’arrivo del nuovo discount

Ieri, giovedì 18 luglio, è stato presentato in Comune il progetto del nuovo Lidl di via Borgaro.
In arrivo il nuovo Lidl di via Borgaro: presentato il progetto, commercianti divisi
In arrivo il nuovo Lidl di via Borgaro: presentato il progetto, commercianti divisi
Dopo il recente stop dettato da Palazzo Civico sembrava superata l’idea della realizzazione del nuovo discount della catena tedesca che avrebbe dovuto riqualificare il quartiere Madonna di Campagna e, in particolare, via Borgaro.
L’illustrazione del progetto ha diviso però commercianti e ambulanti.
I negozianti di via Borgaro e gli ambulanti del vicino mercato di corso Cincinnato sono contrari all’apertura del discount, che, a loro parere, porterebbe alla chiusura di alcune attività.
Non tutti coloro che hanno un’attività sono contrari all’arrivo del Lidl.
Infatti, secondo alcuni commercianti la riqualificazione dell’area contribuirebbe a combattere il degrado della zona e la presenza di spacciatori.
Si tratta di un intervento importante quello che verrà operato da Lidl.
L’azienda tedesca aveva annunciato l’arrivo di un’area commerciale di 900 metri quadrati tra via Borgaro via Terni, la quale arriverà dopo la bonifica dell’amianto.
Non si tratterà di un maxi discount, bensì di uno store di media grandezza di poco più di 800 metri quadrati.
Nel piano non è previsto solo il supermercato, ma anche un parcheggio con 78 posti e colonnine elettriche aperte all’interno quartiere.
Inoltre, si procederà con il rifacimento dei marciapiedi e un nuovo sistema di illuminazione.
In più, come per il Lidl di via Bologna, inaugurato lo scorso aprile, verrà installato un orto sul tetto.
Non appena otterrà tutte le autorizzazioni, Lidl conta di aprire al pubblico entro un anno dall’inizio dei lavori.
Ora, la decisione passa al Comune che dovrà decidere se andare avanti con le trattative con Lidl oppure abbandonare definitivamente il progetto.
Correlato:  Abbandono e degrado nel Parco del Castello di Racconigi: netto crollo dei visitatori