Home Articoli HP Al via i lavori per il restyling del giardino della Spina Reale:...

Al via i lavori per il restyling del giardino della Spina Reale: gli interventi dureranno 2 mesi

Al via i lavori per il restyling del giardino della Spina Reale: gli interventi dureranno 2 mesi
Al via i lavori per il restyling del giardino della Spina Reale: gli interventi dureranno 2 mesi
Tempo di lettura: 1 minuto

Al via i lavori per il restyling del giardino della Spina Reale: gli interventi interesseranno panchine e aiuole

Sono iniziati i lavori per il restyling del giardino della Spina Reale.
Al via i lavori per il restyling del giardino della Spina Reale: gli interventi dureranno 2 mesi
Al via i lavori per il restyling del giardino della Spina Reale: gli interventi dureranno 2 mesi
Si tratta di lavori di messa in sicurezza che interesseranno il giardino lineare di via Stradella via Cesalpino.
Gli interventi riguarderanno la parte dell’area verde compresa tra via Lucento e via Cantoira, ossia la metà dell’intero giardino. La restante parte di interventi verrà effettuata in un secondo momento.
Nel dettaglio, si interverrà nella sistemazione dei muretti delle vasche e delle aiuole, nonché il parziale rifacimento dei manufatti.
Nonostante i lavori il giardino resterà sempre fruibile e anche il traffico pedonale sarà garantito.
Quindi, il giardino potrà continuare ad essere frequentato grazie alla cantierizzazione produttiva dell’area.
Il piano di riqualificazione prevede anche la sistemazione di oltre 100 fioriere con interventi sulla parte in muratura e la piantumazione di nuove piante.
Inoltre, grazie all’uso dell’idropulitrice le facciate in mattoni, che occupano una superficie di oltre 1000 metri quadrati, torneranno a risplendere.
Le pavimentazioni in marmette, di circa 1600 metri quadri, verranno diserbate a mano.
Per quanto riguarda invece le panchine, le oltre 30 danneggiate verranno sostituite, mentre le altre saranno riverniciate.
Dunque, il giardino della Spina Reale si appresta ad essere riqualificato e a tornare un luogo d’incontro per gli abitanti del quartiere.
(Foto tratta da Comune di Torino)
Correlato:  Le edicole di Torino sono in grave crisi: saranno riconvertite in punti informativi e postali