Home Articoli HP In arrivo i monopattini elettrici a Torino: la sperimentazione inizierà a breve

In arrivo i monopattini elettrici a Torino: la sperimentazione inizierà a breve

In arrivo i monopattini elettrici a Torino: la sperimentazione inizierà a breve
In arrivo i monopattini elettrici a Torino: la sperimentazione inizierà a breve
Tempo di lettura: 1 minuto

Sono in arrivo a Torino i monopattini elettrici: la sperimentazione avrà inizio tra qualche mese

In arrivo a Torino i monopattini elettrici.
Ad annunciare l’inizio di questa sperimentazione è la Sindaca Chiara Appendino, che ha precisato che i primi mezzi potrebbero iniziare a circolare in città già tra 2/3 mesi.
Appendino ha spiegato che nella mattinata di ieri, martedì 4 giugno, il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli ha firmato il Decreto Micromobilità, grazie al quale potranno partire i relativi test di cui fanno parte proprio i monopattini.
Attualmente il problema che affligge questa tipologia di mezzi è che i monopattini elettrici non sono regolamentati dalla normativa vigenti e quindi, al momento, non potrebbero circolare in città.
La sperimentazione, però, consentirà di testare questi mezzi in un contesto urbano.
Inoltre, la Sindaca ha anche spiegato che la Città di Torino sta lavorando già da tempo a questo progetto con le aziende interessate e con le altre Città italiane, prima su tutte Milano, che da tempo ha in standby il servizio di sharing di monopattini elettrici. 
L’obiettivo è concretizzare queste sperimentazioni nel minor tempo possibile, ma i bandi sono già pronti.
Entro due tre mesi, dunque, tra agosto e settembre, i primi monopattini elettrici potrebbero già sfrecciare per le strade da nostra città per un trasporto integrato più veloce e sostenibile.
Dunque, Torino punta a un modello di mobilità sempre più green e sostenibile investendo in questa sperimentazione che vede protagonisti i monopattini elettrici.
(Foto tratta da DDay)
Correlato:  L'Autoritratto di Leonardo a Torino nel 2019: una mostra per omaggiare il genio fiorentino a 500 anni dalla sua morte