Home Articoli HP Terzo appuntamento con Il Ciclo de “I Caffè Letterari 2019”, Gianna Schelotto...

Terzo appuntamento con Il Ciclo de “I Caffè Letterari 2019”, Gianna Schelotto presenta “Vorrei e non vorrei. Perché è così difficile scegliere ciò che è meglio per noi”

Tempo di lettura: 2 minuti

Terzo appuntamento con Il Ciclo de “I Caffè Letterari 2019”, Gianna Schelotto presenta “Vorrei e non vorrei. Perché è così difficile scegliere ciò che è meglio per noi”

 

Il secondo Ciclo dei Caffè Letterari 2019 si è aperto in maniera eccezionale, sia nella data che nei contenuti, nella giornata di domenica 12 maggio. Una serie di grandi eventi eventi, la cui conclusione è prevista per mercoledì 19 giugno, alle ore 15:00.

Come di consueto, il ricco programma si articola in una serie di incontri-confronti con scrittori e autori di grande fama e livello, che si esprimeranno su temi di vario genere, tutti legati alla letteratura.

adv
Loading...

Anche questo Ciclo dei Caffè Letterari è organizzato, come in precedenza, con il fondamentale contributo di Lavazza, Reale Mutua Assicurazioni e Regione Piemonte e con il patrocinio della Camera di Commercio di Torino e della Città di Torino.

Come ha precisato Giancarlo Bonzo, amministratore delegato del Centro Congressi Unione Industriale di Torino, il Ciclo dei Caffè Letterari 2019 si riconferma un punto di riferimento culturale per il territorio e per i suoi cittadini.

Il terzo appuntamento si è svolto il 3 giugno, a partire dalle ore 15:00, in cui la nota psicologa, giornalista, saggista e autrice teatrale Gianna Schelotto, ha presentato il suo recente volume “Vorrei e non vorrei. Perché è così difficile scegliere ciò che è meglio per noi”, edito da Mondadori.

Correlato:  Castello di Moncalieri, firmato l'accordo per la riapertura parziale: ora si pensa a un biglietto d'ingresso
L’autrice ha portato avanti un interessante dialogo con Lilian Thuram, ex calciatore, difensore della Juventus, del Parma e del Barcellona. Oltre all’ex giocatore di origine francese ha preso parte Alberto Sinigaglia, presidente dell’Ordine dei Giornalisti, che ha ricoperto il ruolo di moderatore.
Al centro del volume la continua battaglia individuale che ognuno è costretto a combattere quotidianamente, nelle decisioni più semplici e in quelle più complicate. Dal matrimonio al percorso di studi, passando per la scelta dell’auto a quella delle scarpe, ci sono sempre più persone che di fronte alle scelte si bloccano, si tormentano e si dibattono fra dubbi e paure, temendo di non essere in grado di capire cosa è meglio per loro.
È ormai acquisito che nelle decisioni da prendere, grandi o piccole che siano, siamo condizionati non solo dalla ragione, ma anche da tutta una fitta rete di giudizi e pregiudizi, consci e inconsci, norme sociali e intime convinzioni che, esistendo in filigrana dentro di noi, rendono impervie le nostre scelte. Tuttavia, gli aut aut nei quali i dubbiosi si dibattono sono una specie di mappa: proprio grazie alle continue esitazioni si riesce spesso a intuire le cause dei malesseri che li affliggono. L’indecisione è quindi una guida preziosa, una sorta di radiografia della psiche. Partendo da questi presupposti, Gianna Schelotto ha esposto dieci casi illuminati, incentrati su indugi, priorità, amori, tradimenti, traslochi, segreti e rimpianti. Un mosaico di dilemmi, ansie e contraddizioni che affligge chi, più o meno frequentemente, si dondola sull’altalena del “vorrei” e “non vorrei”.

 

Un evento che ha riscosso grande gradimento, che sarà seguito da altri due appuntamenti di sicuro interesse.
Lunedì 10 giugno, alle ore 15:00, Paola Cereda presenterà “Quella metà di noi” (edito da Giulio Perrone Editore), mentre l’ultimo incontro è fissato al 19 giugno e si svolgerà, in via del tutto eccezionale, di mercoledì alle ore 15:00. L’appuntamento chiude questo Ciclo dei Caffè Letterari 2019. La protagonista d’onore dell’evento sarà Rita Dalla Chiesa, figlia del generale Alberto e noto personaggio televisivo.
Tutti coloro che intendono partecipare possono procurarsi il biglietto d’ingresso, che si intende valido per una persona e che può essere scaricato, previa registrazione al sito www.centrocongressiunioneindustriale.it, alla voce “Biglietti e accrediti”. Occorre ricordare che gli incontri si terranno presso il Centro Congressi di via Vela 17, a Torino. Per ottenere ulteriori dettagli e informazioni è possibile telefonare allo 011/57.18.277.
Correlato:  "Ricostruire per Riparare", parte da Torino il movimento a sostegno degli autoriparatori colpiti da calamità naturali