Home Articoli HP Il parroco della Gran Madre minaccia la chiusura momentanea della Chiesa: il...

Il parroco della Gran Madre minaccia la chiusura momentanea della Chiesa: il motivo è l’ascensore guasto

Tempo di lettura: 1 minuto

Il parroco della Gran Madre minaccia la chiusura momentanea della Chiesa: il motivo è l’ascensore guasto, il Comune corre ai ripari

La Gran Madre rischia la momentanea chiusura.
Un fulmine a ciel sereno, originato dalle parole di Don Paolo Fini. Il sessantenne toscano, infatti, durante la messa della domenica, ha espresso tutto il suo malcontento per i guasti dell’ascensore della chiesa, che presenta svariati problemi da almeno un mese. Ciò non permette ad anziani, disabili e fedeli in difficoltà di assistere alle funzioni, vista la scomodità di salire tutte le scale. Per questo, Don Paolo ha paventato la chiusura momentanea, anche di una sola settimana, della chiesa.
Il parroco ha sottolineato come, nonostante le sue lamentele e le sue segnalazioni, il Comune e Iren non si siano mossi per rimettere in sesto il dispositivo. Proprio Palazzo Civico è proprietario della chiesa: ragion per cui le spese sarebbero a carico dell’amministrazione comunale.
Così, preso atto del disagio del parroco e dei fedeli, il Comune si è attivato per mandare alcuni tecnici dell’Iren. Questi ultimi hanno iniziato a rimettere in sesto l’ascensore, che si trova sul lato destro della struttura.
Una soluzione di emergenza, che non basta a coprire la necessità di procurare un nuovo ascensore, che sostituisca quello attualmente operante, ormai considerato obsoleto e poco efficiente.
Correlato:  Guida Lonely Planet 2019, il Piemonte è primo al mondo tra le regioni da scoprire