Articoli HPTerritorio

Torino, Intesa Sanpaolo pensa a un polo della cultura nella sede di piazza San Carlo

927
Tempo di lettura: < 1 minuto

Torino, Intesa Sanpaolo punta a rilanciare la città con investimenti importanti per due luoghi storici che legano la banca e il territorio, ossia la sede di piazza San Carlo e quella di via Monte di Pietà

TorinoIntesa Sanpaolo continua a investire nelle sue sedi dislocate sul territorio del capoluogo piemontese.
La sfida riguarda due luoghi storici del gruppo bancario nella città sabauda, ovvero la sede di piazza San Carlo e quella di via Monte di Pietà.
Per quanto riguarda l’ex quartiere generale nel salotto del centro, che al momento ospita la filiale e qualche ufficio, l’istituto bancario intende valorizzarlo con attività legate all’innovazione ed eventi culturali.
Tra le ipotesi al vaglio c’è un possibile inserimento all’interno delle Gallerie d’Italia, il polo museale e culturale di Intesa Sanpaolo che ha trasformato edifici storico a MilanoNapoli e Vicenza.
In questo modo la città potrebbe accogliere un nuovo grande centro dedicato all’arte.
Per quanto riguarda invece la sede di via Monte di Pietà, nel mese di giugno dovrebbero completarsi i lavori di ristrutturazione che la trasformeranno nel punto di riferimento del polo assicurativo e di altri progetti.
Attualmente il gruppo sta procedendo con un importante piano di assunzioni con un investimento di 300 milioni di euro e un piano di formazione per 30mila gestori.
Entro il 2021 le persone che lavorano al progetto passeranno dall’essere 800, di cui 100 solo a Torino, a 1300, con 500 nuovi ingressi.
Intesa Sanpaolo è sempre più presente sul territorio e, dopo aver confermato il suo sponsor al Salone del Libro 2019, dà la sua disponibilità per le Atp Finals di tennis.
Dunque, un legame sempre più solido quello tra la città di Torino e il gruppo Intesa Sanpaolo.
(Foto tratta da Museo Torino)

Tag
927

Related Articles

927
Back to top button
Close
Close