Articoli HPTerritorio

Torino Capitale Europea della Cultura 2033: il capoluogo piemontese prepara la candidatura

1545
Tempo di lettura: < 1 minuto

Torino Capitale Europea della Cultura 2033: il capoluogo piemontese prepara la candidatura per aggiudicarsi questo importante riconoscimento e rilanciarsi

La possibilità di veder diventare Torino Capitale Europea della Cultura 2033 è una delle tante suggestioni per l’avvenire della nostra città.
In un primo momento, il Comune pensava di candidare la città a Capitale Italiana della Cultura 2021, ma questo titolo viene attribuito a città medio-piccole. Per quest’anno ci aveva provato anche Settimo Torinese, che è stata battuta da Palermo, e nel 2020 toccherà a Parma.
Un riconoscimento importante sì, ma che frutterebbe circa un milione di euro di finanziamento statale, e non tanta visibilità come invece “la Capitale Europea”, potente volano per il turismo che garantisce anche un budget importante dallo stato.
Infatti, basta pensare che MateraCapitale Europea della Cultura 2019 ha ricevuto un finanziamento di 50 milioni di euro e ha generato investimenti diretti che, per la Città dei Sassi, si stimano in oltre 400 milioni di euro.
Una mossa importante quella di candidarsi a Capitale Europea, che arriva dopo la recente assegnazione delle Atp Finals 2021-2025, il prestigioso torneo di tennis che chiude la stagione del tennis maschile con gli otto migliori giocatori del mondo dell’anno solare.
Si tratta di un’opportunità per dare un’altra spinta all’economia locale, che fa ancora molta fatica a riprendersi completamente dalle difficoltà della crisi economica, occorre una boccata d’ossigeno.
Dunque, un bel progetto che ha come grande obiettivo quello di portare a Torino il titolo di Capitale Europea della Cultura 2033. Non sarà facile, ma le premesse fanno ben sperare.
(Foto di Andrea Cherchi)

Tag
1545

Related Articles

1545
Back to top button
Close
Close