Articoli HPTerritorio

Il Salone del Libro ancora senza sale: anche la seconda asta per la vendita è andata deserta

502
Tempo di lettura: < 1 minuto

Salone del Libro, ancora un nulla di fatto per le sale: la soluzione potrebbe essere un comodato d’uso

Il Salone del Libro è ormai alle porte.
È quasi tutto pronto per la 32esima edizione della kermesse libraria, che si svolgerà dal 9 al 13 maggio.
C’è solo una cosa da definire: la questione delle sale.
Infatti, si è tenuto un vertice in Regione per trovare una soluzione per poter usare le sale GiallaBluRossa e Azzurra in tempo per l’inaugurazione dell’evento.
Dopo la seconda asta andata deserta lanciata da Maurizio Gili, liquidatore della Fondazione per il Librol’assessora alla Cultura Antonella Parigi ha riunito un tavolo per discutere della vicenda.
Alla riunione hanno partecipato i rappresentanti di Regione PiemonteCittà di TorinoCircolo dei Lettoridell’associazione Torino Città del Libro, di GI Events Italia e del liquidatore Maurizio Gili.
La soluzione potrebbe essere un comodato d’uso oppure un affitto a titolo gratuito o basso costo.
A farsi carico della gestione, invece, potrebbero essere l’Associazione Torino Città del Libro, la società Salone Libro o il Circolo dei Lettori.
Nei prossimi giorni gli enti e le istituzioni procederanno con i passaggi e gli adempimenti tecnici e burocratici necessari per garantire la fruibilità degli spazi.
È fondamentale che il liquidatore si confronti con il Tribunale di Torino per trovare la strada giuridica più corretta rispetto a una procedura aperta e rispetto ai creditori che sono ancora in attesa di capire quanto riusciranno a recuperare.
Tutti sono ottimisti per la risoluzione della questione, anche perché dalla programmazione emerge che nella Sala Gialla si terrà l’International Book Forum, mentre nella Sala Azzurra sono in calendario già diversi appuntamenti.
Ovviamente, il comodato d’uso sarà una soluzione temporanea, di emergenza, che dovrà essere poi definita una volta finito il Salone.
Ultimo nodo da sciogliere, ma non meno importante, riguarda il problema sponsorizzazioni e privati. Gli organizzatori cercheranno di recuperare fino all’ultimo i marchi della scorsa stagione, a partire dal main sponsor Intesa Sanpaolo che non ha ancora firmato nessun accordo.
Dunque, nonostante occorra risolvere alcune questioni, è praticamente tutto pronto per la nuova e attesissima edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino 2019.

Tag
502

Related Articles

502
Back to top button
Close
Close